Cronaca In provincia

Milioni di euro per l’edilizia scolastica. La Provincia investe sugli edifici

Il consigliere delegato all'Istruzione Andrea Crivelli ha presentato i lavori già in corso e quelli in programma nei prossimi anni con finanziamenti regionali e del ministero

«Nella giornata nazionale per l’edilizia scolastica vogliamo informare su quello che abbiamo fatto e che faremo. l?attività di programmazione è sempre mancata a causa delle risorse: oggi ne abbiamo a disposizione anche grazie ai contributi e abbiamo fatto una precisa scelta di investimento nell’edilizia con attività progettuali che non venivano programamte da tempo».

Ha esordito così il consigliere provinciale delegato all’Istruzione Andrea Crivelli durante la presentazione dei dati sugli investimenti nelle scuole. «Sono stati candidati nel programma triennale regionale delle opere pubbliche due istituti storici della provincia – ha continuato Crivelli -il Ravizzadi Novara e il Liceo di Gozzano, con interventi finalizzati all’adeguamento e al miglioramento sismico e al raggiungimento, in entrambi i casi, dell’agibilità degli edifici, oltre che alla finalità di sicurezza anti-incendio nel primo. Attendiamo nei prossimi mesi un riscontro».

 

 

ll 17 novembre, invece, è stata presentata domanda al Ministero dell’Istruzione per oltre 10 milioni di euro di interventi, circa 4,5 milioni sulla prima annualità (bilancio 2021) e di ulteriori 5,5 milioni circa su quella successiva. «Sulla prima annualità – ha continuato il consigliere – ci sono due interventi di miglioramento e di adeguamento sismico e di manutenzione straordinaria finalizzata all’agibilità sulla sede centrale dell’Omar e di manutenzione straordinaria finalizzata alla messa in sicurezza dell’Istituto Fermi”di Arona. Si tratta di interventi molto importanti (3,5 milioni il primo e oltre 800.000 euro il secondo) che permetteranno di concludere definitivamente la messa in sicurezza degli edifici e non dovervi ritornare con ulteriori interventi per diverso tempo».

Per importi minori si svolgeranno ulteriori lavorazioni di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza dell’Ipsia Bellini e un primo lotto al Da Vinci di Borgomanero, entrambi per circa 100.000 euro già precedentemente programmati e in parte finanziati con fondi provinciali. Nell’annualità successiva si interverrà sull’adeguamento e sul miglioramento sismico e sugli adeguamenti impiantistici e di efficientamento energetico sul Liceo artistico Casorati di via Greppi per quasi 3 milioni di euro, sulla succursale dell’Omar presso la Pajetta per circa 1 milione e su un più importante lotto sempre sul Da Vinci di Borgomanero per circa 2 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati