Medici non vaccinati: 20 sospensioni, al via una nuova campagna dell’Ordine

Lo rende noto lo stesso presidente Federico D'Andrea, nell'annunciare la nuova campagna pro vaccinazione, rivolta a tutta la popolazione

Medici non vaccinati contro il Covid: sono una ventina le sospensioni emesse dall’Ordine provinciale di Novara, a seguito delle segnalazioni di legge. Lo rende noto lo stesso presidente Federico D’Andrea – che a inizio settembre parlava di una trentina di segnalazioni avviate (leggi qui) – nell’annunciare la nuova campagna pro vaccinazione, rivolta a tutta la popolazione.

Le immagini fotografiche color seppia che campeggiano sui poster evocano malattie ed epidemie del passato, come la difterite o il vaiolo, che ha mietuto 300 milioni di vittime solo nel XX secolo. Malattie sconfitte o addirittura eradicate dalla diffusione delle pratiche vaccinali. La campagna è diffusa anche sui i canali social, con immagini e brevi clip video.

«Con la campagna abbiamo voluto rammentare l’esempio della difterite e delle terribili epidemie da vaiolo, per ricordare a tutti come la vaccinazione sia una conquista della scienza al servizio dell’umanità e abbia permesso di porre fine a malattie mortali o invalidanti. – commenta il dott. Federico D’Andrea, presidente dell’ordine novarese – Come è accaduto in passato per queste malattie, oggi il vaccino contro il Covid-19 ci permetterà di tutelare la vita e la salute di tutti e di uscire finalmente dall’incubo pandemico. Quindi, come medico e cittadino, l’invito che faccio a tutti è di non avere timore, di affidarsi alla scienza e di vaccinarsi».

Secondo i dati Asl dello scorso 5 settembre nel novarese non era ancora vaccinato più del 20% degli aventi diritto. La rilevazione era precedente ai giorni dell’approvazione del green pass in tutti i luoghi di lavoro, che in quegli stessi giorni ha portato in Piemonte al raddoppio dei richiedenti la prima dose. Inoltre comprendeva chi non può vaccinarsi: i guariti da Covid negli ultimi sei mesi (circa 30mila persone nella nostra regione) e coloro hanno ottenuto l’esenzione perché portatori di particolari patologie (circa 6mila piemontesi). Leggi qui

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Ferrara

Elena Ferrara

Nata a Novara, diplomata al liceo scientifico Antonelli, si è poi laureata in Scienze della Comunicazione multimediale all'Università degli studi di Torino. Iscritta all'albo dei giornalisti pubblicisti dal 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni