Licenziati e bloccati in Florida: i 200 italiani finalmente possono tornare

federico arca

Buone notizie dalla Florida: i 200 italiani, fra cui anche alcuni piemontesi, bloccati a Orlando, potranno tornare in patria domenica 19 aprile. E’ stata un’odissea, un incubo (leggi qua), ma il lieto fine piano piano è arrivato.

I 200 italiani sono stati lasciati a casa dal colosso Walt Disney World nel giro di pochissimi giorni, dopo essere stati inizialmente tutelati dal datore di lavoro, si sono ritrovati senza niente e con una abitazione da lasciare in breve tempo. E da qui il terrore di non trovare un volo per tornare a casa.

 

 

«Ci tengo a sottolineare che abbiamo pagato noi, – dice Federico Arca, di Pisogne (Brescia) che parla a nome di tutti gli italiani – ma la Farnesina ha organizzato il volo di ritorno Orlando-Fiumicino-Malpensa. Abbiamo vinto noi, ci siamo fatti valere, ascoltare, abbiamo avuto la nostra giustizia». Il volo, organizzato con Neos, farà scalo a Fiumicino e proseguirà a Malpensa, tutti saranno così a casa. «Grazie a chi si è interessato, a chi ci ha condiviso, a chi ci ha ascoltato e aiutato ma grazie anche a chi ci ha criticato, un perdente ci vuole sempre quando si lotta», chiude il giovane.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: