Licenziati e bloccati in Florida: i 200 italiani finalmente possono tornare

federico arca

Buone notizie dalla Florida: i 200 italiani, fra cui anche alcuni piemontesi, bloccati a Orlando, potranno tornare in patria domenica 19 aprile. E’ stata un’odissea, un incubo (leggi qua), ma il lieto fine piano piano è arrivato.

I 200 italiani sono stati lasciati a casa dal colosso Walt Disney World nel giro di pochissimi giorni, dopo essere stati inizialmente tutelati dal datore di lavoro, si sono ritrovati senza niente e con una abitazione da lasciare in breve tempo. E da qui il terrore di non trovare un volo per tornare a casa.

 

[the_ad id=”62649″]

 

«Ci tengo a sottolineare che abbiamo pagato noi, – dice Federico Arca, di Pisogne (Brescia) che parla a nome di tutti gli italiani – ma la Farnesina ha organizzato il volo di ritorno Orlando-Fiumicino-Malpensa. Abbiamo vinto noi, ci siamo fatti valere, ascoltare, abbiamo avuto la nostra giustizia». Il volo, organizzato con Neos, farà scalo a Fiumicino e proseguirà a Malpensa, tutti saranno così a casa. «Grazie a chi si è interessato, a chi ci ha condiviso, a chi ci ha ascoltato e aiutato ma grazie anche a chi ci ha criticato, un perdente ci vuole sempre quando si lotta», chiude il giovane.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni