La Procura toglie i sigilli al cavalcavia 25 Aprile. Ora possono iniziare i lavori

La Procura di Novara ha tolto i sigilli al cavalcavia 25 Aprile. Il dissequestro è stato firmato dal pm Giovanni Castellani e notificato nella mattinata di oggi, 3 agosto, al Comune di Novara tramite il comando di Polizia locale. Un passo indispensabile per poter iniziare a piazzare il cantiere e dare finalmente il via ai lavori del ponte chiuso dallo scorso 9 ottobre a causa di un cedimento stradale.

La gara d’appalto, che era stata affidata dal Comune di Novara alla società di committenza regionale Scr Piemonte, se le era aggiudicata a metà luglio la Costruzioni Ruberto srl di Corleto Monforte, in provincia di Salerno; 49 le ditte che avevano partecipato. La proposta della Ruberto ha previsto uno sconto del 15,622% su un importo base di 1 milione 150 mila e 825 euro più iva, per un totale di 975 mila e 583 euro più iva.

Come era stato annunciato dal sindaco Alessandro Canelli e dall’assessore ai Lavori pubblici Rocco Zoccali, in una prima fase si procederà al ripristino del cedimento del terrapieno e alla messa in sicurezza in modo da poter riaprire il cavalcavia al traffico veicolare in circa 60 giorni preventivati per lo svolgimento di questa prima tranche. Ora sarà importante capire quando i lavori potranno realmente iniziare, con agosto appena iniziato e le ferie alle porte.

In una fase successiva si passerà alla sistemazione del marciapiede e alla realizzazione della pista ciclabile proseguendo quella già esistente da viale Curtatone in direzione di Sant’Agabio. Infine, con il restringimento della carreggiata il limite di velocità sul cavalcavia sarà imposto a 30 chilometri orari. 

«A questo punto potranno partire immediatamente i lavori di riqualificazione. In attesa del dissequestro, gli uffici comunali si erano attivati per la gara e la relativa aggiudicazione dei lavori. Quindi, entro pochi giorni, partirà la cantierizzazione – afferma il sindaco, Alessandro Canelli -. Nel fine settimana il responsabile del progetto/cantiere, l’ingegnere Maurizio Acito, procederà alla consegna del cantiere alla ditta appaltatrice dei lavori di restauro e riqualificazione».

Nei giorni scorsi, sono iniziati, invece, i lavori di riqualificazione (costruzione della pista ciclabile e rifacimento marciapiede e manto stradale) del tratto del 25 Aprile compreso tra via Giusti e rotonda Casa Alessia facente parte del più generale ed integrato progetto di riqualificazione e messa in sicurezza di tutta l’arteria stradale in argomento.

«Su questi ultimi interventi – aggiunge l’assessore ai Lavori Pubblici, Rocco Zoccali – ci siamo portati avanti, iniziando a lavorare alla realizzazione della sottostante parte di pista ciclabile e di rifacimento del marciapiede. Ulteriori opere che completeranno la riqualificazione del cavalcavia e la sua restituzione alla città».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

La Procura toglie i sigilli al cavalcavia 25 Aprile. Ora possono iniziare i lavori