Il governatore Cirio: «Non dobbiamo farci prendere dalla paura, ma neanche dalla superficialità»

In una diretta Facebook nella serata di oggi il presidente della Regione, Alberto Cirio, ha aggiornato in merito alla situazione riguardante il coronavirus: «Oggi in prefettura a Torino abbiamo incontrato categorie produttive, associazioni, sindaci del territorio e rappresentanti del mondo della giustizia per raccogliere sensazioni e analizzare insieme i dati economici in modo da creare un quadro della situazione economica piemontese da trasmettere al ministro della Salute con il quale sono in costante contatto».

 

 

Cirio ha poi proseguito dicendo: «L’obiettivo imminente è quello di tornare a una normale normalità: rassicuro sul fatto che non c’è un focolaio in Piemonte, ma le persone oggi positive hanno contratto il virus dal ceppo lombardo. Questo è un dato importante di cui il ministero tiene conto per l’emanazione delle proprie ordinanze. Vogliamo riaprire le scuole, ma questa è una decisione che non dipende solo dal Piemonte perchè rientra in una più ampia disposizione nazionale. Non dobbiamo farci prendere dalla paura, ma neanche dalla superficialità che tutto possa passare in pochi giorni. Bisogna affidarsi ai dati scientifici: questo è un problema che va affrontato con serietà e spirito combattivo perchè c’è in gioco la sicurezza dei nostri figli e dei nostri anziani, quindi teniamo la concentrazione sempre alta, senza allarmi ma con la consapevolezza che stiamo parlando della salute delle persone».

Infine: «Domani vi aggiornerò non appena avrò notizie ufficiali sulle decisioni prese dal governo i mo che ognuno di noi possa sapere con un po’ di anticipo come organizzare la propria famiglie e le proprie attività».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: