Fiocco rosa al Maggiore: è nata la prima ucraina “novarese”

Ieri notte nel reparto di Maternità del nosocomio novarese è venuta alla luce Milania. La neonata e la mamma Svitlana, ha scritto sui social il sindaco Canelli, stanno bene e raggiungeranno presto i due fratellini, tutti fuggiti dalla guerra che sta devastando il loro Paese

Fiocco rosa tutto particolare all’ospedale Maggiore. L’altra notte (per la precisione all’1 e 7 minuti) nel reparto di Maternità del nosocomio novarese è infatti venuta alla luce Milania, la prima bambina ucraina “novarese”. Ad annunciarlo sui social è stato lo stesso sindaco Alessandro Canelli: “Lei e mamma Svitlana stanno bene – ha scritto il primo cittadino – e presto torneranno dagli altri due fratellini che, con la madre, sono fuggiti dalla guerra e sono arrivati qualche settimana fa a Novara”.


Un messaggio di speranza per una famiglia che come tante altre hanno dovuto abbandonare il loro Paese devastato dalla guerra cercando un attimo di serenità che la nostra città può offrire loro.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL