Dissequestro per il ristorante giapponese, il legale: «Abbiamo adempiuto a tutte le misure sanitarie richieste»

Il locale è stato dissequestrato e ha ricominciato la propria attività dopo lo stop imposto dai Nas

A fine dicembre, durante un indagine dei Nas di Torino, il noto locale giapponese era stato posto in sequestro. Le autorità, durante la perlustrazione, avevano evidenziato alcune inadempienze da parte dei gestori e deciso coì di porre i sigilli al ristorante.

Dopo le verifiche e la riqualifica della struttura, il locale è ora nuovamente aperto al pubblico, come ci ha tenuto a sottolineare il rappresentante legale del ristorante: «I miei clienti si sono da subito messi al lavoro per adempiere a tutte le mancanze dimostrate durante il controllo. Difatti, ora, il loro esercizio – da sempre molto frequentato – è regolarmente aperto e pronto ad accogliere nuovamente i propri clienti, a seguito dell’ottemperanza di tutte le prescrizioni sanitarie impartite dalle autorità competenti. Il dissequestro dell’immobile, ordinato dalla Procura della Repubblica su istanza della società titolare del ristorante, ha permesso infatti l’adempimento di tutte le misure
sanitarie richieste dall’Asl di Novara».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL