Da venerdì 2 settembre chiusura al traffico delle auto in via Marconi

Per il completo rinnovo dei binari e del manto stradale all'altezza del passaggio a livello della linea ferroviaria Torino – Milano. La conclusione dell'intervento è previsto per il 7 ottobre. Garantita, in sicurezza, la circolazione pedonale

Lavori per il completo rinnovo dei binari della linea Torino – Milano e del manto stradale con conseguente chiusura totale al traffico veicolare all’altezza del passaggio a livello di via Marconi a partire dalla tarda serata di venerdì 2 settembre. Lo ha reso noto il Comune, precisando che a occuparsi sarà la ditta Uniferr di Reggio Emilia per conto di Rfi (Rete ferroviaria italiana).


L’intervento, definito urgente, sarà effettuato in orario notturno (dalle 22 al 6 del mattino) e la circolazione sarà totalmente interrotta durante l’arco intero della giornata ad eccezione di quella pedonale che verrà garantita in sicurezza nella medesima fascia oraria e con le sbarre del passaggio a livello alzate. La conclusione dei lavori è prevista entro il prossimo 7 ottobre.


Sempre Palazzo Cabrino, con il Comando della Polizia locale informa quali potranno essere i percorsi alternativi per gli automobilisti. I veicoli provenienti da via Gnifetti dovranno obbligatoriamente svoltare in via Porta poco prima della chiusura, mentre quelli provenienti da nord (ultimo tratto di via Marconi) procederanno per via Campano poco prima della chiusura.


Le auto provenienti da sud, per raggiungere via Marconi oltre la chiusura, potranno percorrere via Gnifetti, via Marconi, viale Dante Alighieri, corso Risorgimento, via Corridoni, via Borsi, via Oxilia e ancora via Marconi. Quella da nord, per raggiungere via Marconi oltre la chiusura, potranno percorrere via Marconi, via Oxilia, corso Risorgimento, viale Dante Alighieri e via Gnifetti.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL