Cronaca In città

Da lunedì 12 ottobre scatta il Piano per la qualità dell’aria

Nell'ordinanza firmata dal sindaco tutte le limitazioni strutturali riguardanti la circolazione. Previste deroghe per lavoratori, anziani e fasce deboli

Entrerà in vigore lunedì 12 ottobre l’ordinanza del sindaco Alessandro Canelli relativa al “Piano di intervento operativo contenente misure per il miglioramento della qualità dell’aria” per la stagione invernale. Il Comune di Novara, adeguandosi alle linee di indirizzo della Regione Piemonte, adotta questo documento che prevede limitazioni strutturali alla circolazione veicolare, ulteriori misure non ad essa legate e limitazioni temporanee a seconda del tipo di allerta (arancio o rossa).

Nello specifico, le limitazioni strutturali riguardano il divieto di circolazione per tutte le 24 ore ai veicoli euro 0 (benzina e diesel); il divieto di circolazione dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì per i veicoli euro 3 diesel e dal 1 gennaio 2021 euro 4 diesel.

 

 

L’allerta “arancio” si attiva dopo quattro giorni consecutivi di superamento del valore di riferimento dei Pm10 e prevede il divieto di circolazione veicolare dalle 8.30 alle 18.30 dei veicoli euro 4 diesel; il divieto di circolazione dalle 8.30 alle 12.30 il sabato e i festivi dei veicoli euro 3, 4, 5 con alimentazione diesel.

L’allerta “rosso” scatta invece dopo dieci giorni consecutivi di superamento dei limiti di concentrazione dei Pm10 e prevede il divieto di circolazione dei veicoli commerciali con omologazione uguale o inferiore a euro 4 diesl dalle 8.30 alle 18.30, il sabato e nei festivi; il divieto di circolazione uguale a euro 5 diesel dalle 8.30 alle 12.30 tutti i giorni.

Come lo scorso anno sono diverse le deroghe previste: sono infatti esentati dalle limitazioni strutturali i veicoli a ridotto impatto ambientale, quelli utilizzati per funzioni di sicurezza, di servizio e assistenziali (tra cui i veicoli condotti da persone che abbiano compiuto i 65° anno di età e quelli appartenenti a persone il cui Isee sia inferiore ai 17 mila euro). Sono inoltre esentati dalle limitazioni temporanee i diesel euro 4 tutti i giorni, i diesel euro 1, 2 e 3 solo il sabato e la domenica, i veicoli a ridotto impatto ambientale e altri veicoli utilizzati per funzioni sociali, assistenziali e di sicurezza.

«Si tratta di un’ordinanza – ha spiegato Canelli – che terrà conto anche delle esigenze dei cittadini e dei lavoratori che arrivano quotidianamente in città. Pur nel rispetto dei livelli di allerta le deroghe consentono agli anziani e a chi non può permettersi l’acquisto di una nuova auto di circolare liberamente, così come a varie categorie di lavoratori e di fasce deboli».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

Stopover Viaggi - Venezia - La Voce di Novara