Cordoglio nel mondo culturale novarese per la scomparsa di Carlo Tacchini

Tecnico progettista, era da sempre un appassionato d'arte, divenendo lui stesso pittore e, soprattutto, un apprezzato incisore. Aveva collaborato con la locale Accademia di Belle Arti e con diverse associazioni culturali cittadine. Martedì a Sant'Agabio i funerali

Cordoglio nel mondo culturale cittadino e non solo per la scomparsa, a 79 anni, di Carlo Tacchini. Fratello minore del popolare Enrico, che per tanti anni impersonò la maschera di Re Biscottino, Carlo Tacchini aveva inizialmente lavorato come tecnico progettista, professione che lo aveva portato in diversi Paesi di vari continenti. Di questa sua esperienza amava parlarne spesso con gli amici, arricchendo ogni volta il racconto con particolari e aneddoti curiosi.


Contemporaneamente aveva approfondito la sua passione per l’arte attraverso una variegata produzione di dipinti e, in particolare, di incisioni. Molte sue opere sono state recensite da riviste specializzate del settore e sono presenti in collezioni in Italia e all’estero.


Proprio per la sua abilità nella tecnica dell’incisione era stato docente presso la locale Accademia di Belle Arti e dei Media, collaborando anche con Video Novara nella realizzazione di documentari e con diverse associazioni culturali cittadine.


Da tempo malato, si è spento in ospedale nella notte fra giovedì e venerdì. Lascia i figli Maria e Matteo con le rispettive famiglie. I funerali si terranno martedì 1° marzo alle 14.15 nella chiesa di Sant’Agabio, dove nel corso della cerimonia sarà ricordata anche la moglie Clelia, scomparsa da non molto, la cui cui perdita lo aveva profondamente segnato.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL