Con Solaris e Greenpark ripartono i progetti per persone fragili o sottoposte a misure restrittive

Sei detenuti e venti disoccutati i soggetti coinvolti in questi cantieri lavoro della durata di dodici mesi. L'assessore Piantadina: «Un percorso virtuoso per reinserire queste persone nella società»

Due progetti per creare occupazione a favore di persone fragili e soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale. Ripartono a Novara i cantieri lavoro attraverso i progetti Solaris e Greenpark. Il primo prevede la realizzazione di cantieri lavoro a favore di sei detenuti per la durata di dodici mesi con un impiego di 25 ore settimanali e un’indennità giornaliera di 25,12 euro. Il secondo coinvolgerà invece venti persone in condizione di particolare disagio sociale. Anche questo durerà un anno, con lo stesso impiego settimanale e lo stesso trattamento economico.


«I cantieri lavoro e i progetti ad essi collegati – spiega l’assessore alle Politiche Politiche sociali Luca Piantanida – danno la possibilità di avere un impiego e poter lavorare a persone fragili. Da una parte coloro che sono sottoposti a misure restrittive della libertà personale, in modo che possano dare la loro disponibilità alla comunità e iniziare un percorso virtuoso nei confronti della società; dall’altra le persone disoccupate e che vivono situazioni di forte fragilità, specialmente in un momento storico in cui le difficoltà sono ancora più numerose. Il lavoro è una priorità, in questo periodo più che mai, un punto di riferimento importante sia sotto l’aspetto economico, certamente, ma essenziale anche per garantire la dignità personale e un necessario riscatto sociale».

Il progetto Solaris sarà finanziato con la somma di 63.187 euro (di cui 39.187 quale contributo della Regione Piemonte). Nel progetto Greenpark verrà impegnata la somma di 200.264 euro (78.374 quale contributo della Regione Piemonte). I due progetti sono stati approvati in giunta e quanto prima verranno pubblicati i relativi bandi

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni