[ditty_news_ticker id="138254"]

Chicchi di grandine come neve, cosa dice il meteo. Le immagini

Una fitta grandinata ha interessato nel pomeriggio di Pasquetta la zona nord della provincia di Novara, in particolare i comuni di Arona, Borgomanero, Borgo Ticino, Paruzzaro e Oleggio Castello. Ma cosa è successo dal punto di vista meteorologico?

Nel primo pomeriggio un temporale di forte entità si è sviluppato alle pendici del Mottarone e successivamente si è spostato verso sud-est con un moto piuttosto lento. 

I contrasti termici e la zona di convergenza della ventilazione hanno permesso la formazione di grandine anche di medie dimensioni che ha determinato accumuli al suolo talora superiori ai 10 centimetri… Alcune zone del novarese si sono svegliate questa mattina ancora coperte di grandine come dopo una copiosa nevicata. 

Nell’immagine sottostante vediamo in sintesi l’esatto passaggio della grandine. Il temporale si è innescato nell’area compresa tra Borgomanero ed Arona colpendo con chicchi di 2/4 centimetri i comuni di Talonno, Oleggio Castello e Paruzzaro. Da lì poi si è diretto verso la zona di Borgo Ticino per poi sconfinare in Lombardia nei comuni di Castano Primo e Arluno. 

Qualche chicco di grandine, anche se di piccole dimensione, ha preso l’area tra Bellinzago ed Oleggio.

(foto Ezio Cairoli)

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Fabrizio Cerri

Fabrizio Cerri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni