Case popolari, dopo cinque anni arriva il bando per l’assegnazione

A occuparsi della procedura sarà l’Agenzia Territoriale della Casa del Piemonte Nord

Case popolari, dopo cinque anni arriva il bando per l’assegnazione. Nella seduta del 24 agosto la giunta ha deliberato di indire un nuovo bando «in quanto nell’anno 2022 saranno trascorsi cinque anni dall’emissione del precedente». A occuparsi della procedura sarà l’Agenzia Territoriale della Casa del Piemonte Nord «considerata la complessità della materia».

Per le assegnazioni è previsto che un massimo del 25% degli alloggi venga destinato a «giovani coppie che abbiano contratto matrimonio da non più di due anni, anziani, invalidi, nuclei monogenitoriali con prole». Inoltre è stato stabilito di «assegnare un’aliquota pari al 50 per cento degli alloggi che si rendono disponibili su base annua, di cui almeno la metà per far fronte alla sistemazione di nuclei familiari soggetti a sfratto esecutivo».

Per il momento gli appartamenti disponibili sono 40 tra quelli in fase di ristruttuazione, 16 appartenenti alla palazzina di via San Bernardino e altri che Atc sta recuperando grazie a nuovi fondi regionali.

Il bando comporterà una spesa di 50 mila euro necessari alla predisposizione della modulistica e pubblicazione, alla ricezione di 800 domande, l’istruttoria, le sedute con la commissione assegnazione alloggi per l’analisi delle domande (attività che richiede oltre un anno di incontri), la pubblicazione della graduatoria provvisoria e definitiva.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *