Baveno, la casa di riposo attende gli esiti dei tamponi da due settimane. ll sindaco: «È inaccettabile»

Lo scorso 4 novembre sono stati effettuati i tamponi sugli ospiti e gli operatori della casa di riposo di Baveno, la Casa dell’Anziano. Dopo undici giorni l’ASl di Verbania non ha ancora comunicato i risultati.

È un ritardo inaccettabile  – afferma il sindaco Alessandro Monti –  che non può essere in alcun modo giustificato: nonostante le mie telefonate giornaliere non sappiamo ancora i risultati che ci tengono in una situazione surreale, non sfuggendo a nessuno l’importanza di sapere subito se gli ospiti siano o meno risultati positivi, per adottare le procedure del caso. Visti i ritardi, sei giorni fa abbiamo provveduto in maniera autonoma a fare i test rapidi, con i tamponi distribuiti dalla Protezione Civile, di cui venti circa sono risultati positivi ma, ovviamente, per l ‘attendibilità al cento per cento è fondamentale il tampone molecolare. L’amministrazione comunale e la direzione di struttura si sono adoperati da subito per garantire tutte le condizioni di sicurezza necessarie, seguendo rispettosamente tutti i protocolli previsti. Rimane però inconcepibile che l’Asl non sia in grado di darci una risposta, testimoniando un’organizzazione assolutamente insufficiente per le esigenze dei cittadini di questo territorio. Non ha senso che siano i sindaci a dover richiedere supporto per avere più efficienza e aiuti per il nostro territorio: dovrebbe essere la Regione Piemonte a muoversi dotando dei mezzi e delle risorse necessarie le ASL per svolgere le loro funzioni in tempi rapidi».

 

 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL