Banco alimentare, 62 tonnellate di prodotti raccolti sabato scorso

In occasione della XXV Giornata nazionale della Colletta alimentare he ha visto impegnati più di milleduecento volontari. Già in questi giorni i prodotti saranno distribuiti in 64 strutture caritative che operano sul nostro territorio, aiutando mensilmente più di 13 mila persone bisognose

Sessantadue tonnellate di prodotti raccolti. Questo è il bilancio della XXV Giornata nazionale della Colletta alimentare nella provincia di Novara tenutasi nella giornata di sabato scorso. L’iniziativa, che ha visto impegnati più di milleduecento volontari in una novantina di punti vendita, permetterà di distribuire già in questi giorni in 64 strutture caritative che operano sul nostro territorio (alcune in provincia di Vercelli e nel Verbano Cusio Ossola), permettendo di aiutare mensilmente più di 13 mila persone bisognose.


In ambito piemontese il Banco alimentare ha raccolto invece 548 tonnellate di alimenti. Risultato inferiore allo scorso anno e per diverse motivazioni: in particolare, secondo gli stessi responsabili del Banco, “alla frequente chiamata alla solidarietà che ha limitato di fatto le risorse di chi dona. Ma resta e rimane come giudizio per continuare, il significativo fatto che senza l’impegno di chi si è coinvolto per rendere unica la giornata, nemmeno un chilogrammo sarebbe stato raccolto”.


Numerose le testimonianze dei volontari che durante la giornata si sono alternativi presso i diversi supermercati: studenti, famiglie pensionati che hanno dedicato del loro tempo a chi ha bisogno incontrando tante persone che generosamente hanno deciso di donare una parte della loro spesa per condividere il bisogno di chi magari ci vive accanto e non ha il coraggio di chiedere una mano.


Anche quest’anno, spiegano ancora dal Banco alimentare, “la Colletta alimentare è stato un gesto di popolo, persone che aiutano altre persone. Si ringraziano in questa edizione tutti quanti hanno operato a livello locale con il contributo di volontari, furgoni per il recupero degli alimenti donati durante la giornata e magazzini per lo stoccaggio”.


Il Banco alimentare ha reso noto che chiunque potrà ancora offrire un aiuto acquistando fino a domenica 5 dicembre una “card” presso i punti vendita aderenti. Chi invece desiderasse continuare ad aiutare il “Banco” anche con donazioni potrà contattare la sede di Novara telefonando al numero 0321 494508 da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 12. Lo stesso magazzino di Novara è attualmente in ricerca di altri volontari.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL