Ahmadreza Djalali potrebbe essere giustiziato oggi: il mondo accademico lancia l’appello

Tutto potrebbe evolversi, purtroppo, nel giro di poche ore. Il ricercatore iraniano Ahmadreza Djalali nella mattinata di oggi, martedì 1 dicembre, è stato trasferito nella prigione di Rajaei Shahr Karaj per essere giustiziato proprio oggi.

Ad avvisare Vida Mehrannia, la moglie di Djalali, l’avvocato della famiglia.

 

 

«Vida mi ha avvertito subito, – dice Luca Ragazzoni – la situazione è drammatica e abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti nelle prossime ore. La notizia deve circolare il più velocemente possibile e arrivare alla Commissione europea».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni