Cerano tweet Milan-Napoli, Albanese: «Inviate scuse formali a sindaco e società»

«L’errore di non pensare dieci secondi in più l’ho subito riconosciuto, per la terminologia usata ho sbagliato sicuramente, ma non c’erano dietrologie e non volevo sottintendere nulla di particolare». Sono queste le parole dell’ex vicesindaco Alessandro Albanese all’indomani dei provvedimenti presi dall’amministrazione comunale di Cerano per il suo tweet relativo alla partita di calcio fra Milan e Napoli (leggi qui). «Ho inviato formali scuse al sindaco della città di Napoli e al presidente della società sportiva Napoli Calcio. La passione calcistica in un commento al risultato di una partita mi ha portato a questo, ma vorrei fosse chiaro il perimetro nel quale è circoscritto questo mio errore. Non intendevo offendere né tantomeno discriminare alcuno, anche se ciò non esclude lo sbaglio nell’utilizzare una determinata terminologia».

L’amministrazione ha scelto di togliere ad Albanese il ruolo di vicesindaco e affidarlo all’assessore Monica Aina lasciando però a lui le deleghe di Sicurezza e Ambiente. L’assessore si è trovato però «senza parole davanti al circuito mediatico che si è creato, – spiega – trovo però sproporzionata la portata di questo meccanismo che è sempre alla ricerca di un capro espiatorio per trovare una notizia a effetto. Sono un amministratore di un piccolo Comune, una persona semplice che vive il proprio impegno amministrativo come un servizio; ho fatto le dovute scuse e mi auguro che la polemica possa terminare». 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni