Avis Cameri, il presidente Mauro Nichetti: «Soddisfatti dei nostri numeri»

Sono stati 36 in totale gli ultimi donatori che si sono presentati all'emoteca camerese domenica 6 marzo. Sono 6 invece le preselezioni

«Il sangue è vita» recita così un soddisfatto Mauro Nichetti presidente del gruppo Avis di Cameri, davanti ai numeri dell’associazione camerese.

«Domenica 6 marzo si sono presentati in 36, calcolando che il tetto massimo consentito è di 40, possiamo ritenerci più che soddisfatti -continua Nichetti. Le preselezioni, ossia i potenziali nuovi donatori di sangue, sono sei, e questo ci fa ben sperare, anche perchè ci siamo impegnati molto durante i mesi scorsi per potenziare il volume di donatori volontari. Per fare un esempio, a settembre, insieme al comune di Cameri e la Pro Loco, c’è stato l’evento costruito attorno al progetto di diversi comici famosi chiamato “Riso fa buon sangue”: in quell’occasione l’affluenza è stata importante e il nostro stand è stato visitato da parecchie persone. Avis di Cameri è una delle più longeve, è nata nel 1940, e conta, per il momento, sei donazioni all’anno: 4 scadenziate e 2 “jolly” – una febbraio e una a novembre – per permettere anche alle donne di donare il sangue visto che, le donne fertili possono donare soltanto ogni sei mesi».

Il presidente ha inoltre parlato dei loro progetti imminenti: «Attualmente stiamo cercando di organizzare la festa degli ottanta anni della nostra associazione visto che, due anni fa, a causa del Covid, non abbiamo potuto festeggiarla: sarà sicuramente un’occasione per rimarcare l’importanza della donazione del sangue».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni