«Mi sono ammalata e ho aperto un blog». La storia di Jessica Ciociola

La trentaquattrenne di Gozzano racconta la battaglia contro il Lupus e la scelta di condividere la sua storia in un blog

«Anche le malattie croniche nascono per caso e, nel mio, è cominciato tutto nel 2014». Con queste parole Jessica Ciociola, residente a Gozzano, inizia a raccontare la sua storia, un racconto punteggiato dalla sofferenza, ma anche dalla consapevolezza che, grazie a uno spazio virtuale come un blog, le distanze fra chi soffre possono accorciarsi.

«Nel 2014, durante una visita di routine dalla mia ginecologa, si è accorta di uno strano eritema sul mio volto e, grazie a un esame specifico, risultai positiva al lupus. Presa dallo sconforto, insieme all’aiuto di mio marito, ho deciso di acquistare uno spazio web dove far partire un blog, Attentiallupus nel quale raccontare la mia storia. Uno spazio “umano”, di condivisione, perchè prima di essere pazienti siamo esseri umani. Il blog mi ha aiutato da subito e ha aiutato anche altre persone colpite da questa malattia. Ci scambiamo consigli utili, ci appoggiamo e ci confrontiamo e questo ci rende meno soli. Quindi posso dirvi che il blog è un pezzo importante della mia famiglia».

«Cosa mi aspetto dal domani? Sicuramente di continuare su questa strada – conclude la blogger – questo spazio virtuale sta prendendo piede e per me è un traguardo bellissimo, perchè mi sta permettendo di far conoscere a tantissime persone questa condizione troppo spesso “nascosta”. Il sogno e il progetto più grande che ho in cantiere è quello di divulgare questo messaggio anche nelle scuole, poiché ci sono tantissimi giovani affetti da lupus e, per loro, è sicuramente tutto più difficile. Insomma, tanta voglia di condividere, aiutare e rendere questa malattia un po’ meno subdola».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni