TEDx, le idee di valore coinvolgono i novaresi

Sold out per l’evento ‘Point of view’ di sabato 26 marzo 2022 al teatro Faraggiana

Due conduttori, sei speaker, 20 membri fra staff e team, 330 partecipanti e un numero non quantificabile di punti di vista, di idee messe in circolo, e anche di emozioni, per il ritorno dal vivo TEDx Novara con l’evento intitolato ‘Point of view’ di sabato 26 marzo 2022 al teatro Faraggiana a Novara.

Sul palco come scenografia, insieme alle lettere in 3D a formare la scritta TEDxNovara, anche tre pannelli di carta ritagliata ad arte appesi a cinque metri, sui quali la proiezione di luci colorate cambiavano l’atmosfera. E poi una bicicletta rosa senza cavalletto che ha girato il mondo, una lezione di fitness sul posto invece del coffee break, le istruzioni per trasformare in origami a forma di animali il foglio con il programma, contenuto nelle borse di stoffa con i gadget per ciascun partecipante. Nei giorni precedenti, invece, una ‘temporary street art’ per annunciare alla città l’evento. Con questa, l’appello a trovare dove erano stati affissi dei manifesti personalizzati a mano uno ad uno da alcuni artisti del territorio, che hanno messo a disposizione la loro creatività e realizzato così delle piccole, e uniche, opere d’arte. Per farli, c’è chi si è ispirato a Banksy, chi ha giocato con i colori, chi usato lettere e numeri.

Al centro dell’evento ci sono stati i talk dei sei speaker, protagonisti del mondo della musica, della cultura, dello sport, della scienza, dell’arte visiva e dell’arte del viaggio: Matteo Capobianco – street artist, designer e scenografo; Fabrizio Mafessoni – paleo genetista, biologo evoluzionista; Livia Bregonzio – campionessa mondiale di apnea lineare; Anais Drago – violinista, musicista eclettica e sperimentatrice; Giuseppe Tipaldo – professore associato di ‘Sociologia della Pseudoscienza’; Omar Chinea – fotografo, videomaker e viaggiatore ‘leggero’.

Nei loro interessanti ed appassionati interventi di massimo 18 minuti (come da format TED) hanno proposto nuovi punti vista ai partecipanti, ricevendo applausi e apprezzamenti.

«Gli speaker – spiega Marco Cigolotti, licenziatario e organizzatore di TEDx Novara – hanno usato le parole per ispirare i partecipanti, lasciare spunti di riflessione, smuovere i pensieri. Alle loro parole abbiamo aggiunto elementi per vivere l’esperienza, renderla più tangibile, concreta e diretta. Idee realizzate per coinvolgere in più modi le persone allo spirito di TEDx. Siamo davvero contenti che i novaresi, e non solo, abbiano risposto così calorosamente alla proposta, tanto da far fare sold out al teatro, una cosa non scontata per un evento particolare come questo e soprattutto in questo periodo. Dietro l’organizzazione di un evento TEDx c’è l’impegno di diversi volontari, che mettono a disposizione il loro tempo e la loro professionalità, e che ringrazio. Ringrazio anche gli enti e le aziende che ci hanno supportato perché condividono lo spirito: Comune di Novara, Confindustria Novara Vercelli Valsesia, Camera di Commercio Monte Rosa Laghi Alto Piemonte, ATL Novara, CNA Piemonte Nord, Cavanna, CBA Consulting, Fandis, Malquati, Novamont, Hosting sostenibile. Il tempo di tirare le fila di quest’evento e poi ci rimettiamo al lavoro per ideare il prossimo».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL