San Gaudenzio, si comincia con l’arte

Si alza il sipario sulla Patronale 2020. I primi appuntamenti sono previsti a partire dal pomeriggio di giovedì 16 nel Salone dell’Arengo del Broletto. Alle 17 avverrà infatti la presentazione di “Nuara… e provincia”, il gioco da tavola dedicato alla città e al suo territorio. Alle 18 ci si potrà spostare al Castello Visconteo Sforzesco dove, in occasione della mostra, evento dedicata al Divisionismo, è in programma la conferenza di Alberto Cottino sul tema “La rivoluzione della luce. Da Giacomo grosso al giovane Felice Casorati. Pittura in Piemonte nell’età del Divisionismo”.

Alle 21 al Teatro Faraggiana si svolgerà invece lo spettacolo “Donchisci@tte”. Liberamente ispirato al testo “Don Chisciotte della Mancia”, sul palcoscenico saranno impegnati Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi. Adattamento e regia sono firmati da Davide Iodice, per una produzione Arca Azzurra.

Venerdì 17 si comincia alle 10 nel Salone dell’Arengo del Broletto con la conferenza, a cura della Provincia di Novara e destinata agli studenti delle scuole superiori novaresi, “Per un nuovo umanesimo scientifico”.

Alle 17, allo “Spazio Vivace” di via Fratelli Rosselli 13 sarà inaugurata la mostra “Chimera”. La rassegna sarà poi visitabile sino al 27 gennaio, tutti i giorni, dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 19.

Alle 18 nella Saletta della Barriera Albertina. A cura dell’associazione “Asinochilegge” sarà presentato il volume “L’essayeur sulla storia novarere”.

Alle 21 al Teatro Coccia si svolgerà invece il Concerto per San Gaudenzio: sul podio il maestro Mario Lanaro, che dirigerà l’orchestra Gli archi italiani e il coro I Polifonici Vicentini. In programma pagine di Handel, Vivaldi, Gon e Whitacre.

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *