Associazione gemellaggi novaresi: novità e conferme

Novità e conferme nel direttivo dell’Associazione per i gemellaggi novaresi e per l’amicizia internazionale. E’ questo l’esito della riunione che si è tenuta alcuni giorni fa e che aveva come obiettivo proprio l’assegnazione degli incarichi del consiglio direttivo.

 

[the_ad id=”62649″]

 

Confermato il presidente nella figura di Roberto Turri insieme al vicepresidente Maio Fedeli. Anche i vicepresidentidelegati alle città gemellate sono rimasti i medesimi, con. Gabriella Colla assegnata alla tedesca Koblenz ed Ezio Romano alla francese Chalon-sur-Saone e Paolo Boccaccio proseguirà nel suo ruolo di tesoriere e di consigliere delegato alla Consulta per la novaresità.  Per quanto riguarda le novità, l’associazione è felice di annunciare nuovi ingressi  in sostituzione dello scomparso Claudio Ferri e di Nicola Paronzini, che ha dismesso il ruolo di consigliere per assumere quello di revisore dei conti. Alessandro Tosi, che prosegue nel suo incarico di delegato ai rapporti con gli organi di informazione, ha assunto anche il ruolo di segretario dell’associazione, mentre Paolo Spaini ricoprirà il ruolo di delegato ai rapporti con il Comune e con gli enti locali.

Consiglieri Renzo Inghilleri e Roberto Gili.

«Il rinnovo del direttivo, – ha dichiarato Turri –  è positivo sotto un duplice aspetto. In primo luogo, la riconferma dei vecchi membri è un chiaro segno che l’Associazione è sulla strada giusta e che le attività intraprese nel corso degli anni precedenti sono state apprezzate dagli associati e dai cittadini novaresi.  In secondo luogo, l’ingresso di nuove personalità nel Consiglio fornisce un’opportunità di ulteriore crescita e miglioramento per i Gemellaggi. Gili, Inghilleri, Spaini, e Tosi sono tutti professionisti noti e stimati in città sia per il loro lavoro che per il costante impegno nell’associazionismo cittadino. Sono lieto della loro presenza all’interno del Direttivo e del tempo che essi hanno scelto di dedicare allo sviluppo dei rapporti di amicizia fra la nostra Novara e le città sue gemellate».

E l’agenda ha già qualche pagina scritta: Le Comité de Jumelage e il sindaco di Chalon-sur-Saone hanno infatti esteso un invito all’Associazione e al Comune per l’invio di una delegazione in concomitanza con le celebrazioni del carnevale locale che avranno luogo alla fine del mese di febbraio.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *