Ottobre con Lilt: i comuni si colorano di rosa e tendono la mano alla prevenzione

Una mano tesa, anzi tante mani tese a creare un unico cerchio, una sinergia. Sono tanti i comuni della provincia di Novara e Vco e anche altri che hanno aderito alla campagna dell’ottobre rosa con Lilt. C’è chi ospita le visite senologiche gratuite (leggi qui), chi incontri e tavoli di confronto, chi rinnova la propria amicizia con l’associazione.

E proprio in questo mese è bello il segnale che i Comuni danno: illuminare di rosa un monumento, il Comune, qualcosa che sia caro alla città o al paese. C’è la Cupola di Novara, la rocca di Angera, le isole Borromee, i palazzi municipali di Sozzago, Momo (leggi qui), il Castello di Galliate. Un mese in cui tanti cieli nella notte offrono uno spiraglio di colore, il rosa appunto.

I sindaci inoltre stanno rispondendo presente alla campagna del “nastro rosa”, un modo simbolico per dire “presente”: i primi cittadini appongono una firma su un nastro che Lilt porta con sé. A chiudere il cerchio sarà Alessandro Canelli alla fine del mese con l’incontro in città.

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: