Ottobre con Lilt: i comuni si colorano di rosa e tendono la mano alla prevenzione

Una mano tesa, anzi tante mani tese a creare un unico cerchio, una sinergia. Sono tanti i comuni della provincia di Novara e Vco e anche altri che hanno aderito alla campagna dell’ottobre rosa con Lilt. C’è chi ospita le visite senologiche gratuite (leggi qui), chi incontri e tavoli di confronto, chi rinnova la propria amicizia con l’associazione.

E proprio in questo mese è bello il segnale che i Comuni danno: illuminare di rosa un monumento, il Comune, qualcosa che sia caro alla città o al paese. C’è la Cupola di Novara, la rocca di Angera, le isole Borromee, i palazzi municipali di Sozzago, Momo (leggi qui), il Castello di Galliate. Un mese in cui tanti cieli nella notte offrono uno spiraglio di colore, il rosa appunto.

I sindaci inoltre stanno rispondendo presente alla campagna del “nastro rosa”, un modo simbolico per dire “presente”: i primi cittadini appongono una firma su un nastro che Lilt porta con sé. A chiudere il cerchio sarà Alessandro Canelli alla fine del mese con l’incontro in città.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni