Libano: per le donazioni dei Caschi blu in prima linea gli Alpini di Novara

Numeroso il materiale ottenuto grazie alla generosità degli Alpini sezione di Novara

Un sostegno alle fasce deboli della popolazione che parla anche un po’ novarese. Il Nizza Cavalleria (1°) del contingente italiano nella missione in Libano prosegue la campagna Blue Bricks for Hope che, attraverso donazioni di beni e materiali di prima necessità messi a disposizione da decine di enti, associazioni e ditte private del novarese, mira a supportare le fasce più deboli della popolazione. Tra loro, nella consegna di aprile e maggio, in prima linea ci sono stati e ci sono gli Alpini della sezione di Novara: grazie al coordinamento del presidente Marco Caviggioli sono stati donati dispositivi medici e materiale di cancelleria.

Nel corso dell’ultimo mese sono state numerose le scuole che hanno ricevuto materiale scolastico come quaderni, cartelle e cancelleria. Al comando del Colonnello Paolo Scimone, i Dragoni, accanto alle  operazioni di controllo del territorio fondamentali per l’assolvimento  della missione Unifil, hanno infatti sostenuto la comunità libanese  pesantemente colpite dalla crisi, grazie al lavoro di coordinamento e organizzazione della cellula Cimic (Cooperazione Civile-Militare) del reggimento.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: