Il Centro servizi per il territorio finanzia dieci progetti

Il bando, lanciato nel mese di aprile dal Centro servizi per il territorio, allo scopo di rispondere alle esigenze in ambito sociale, ha rappresentato una risposta concreta alle richieste delle associazioni e si è rivelato un valido strumento per supportare le progettualità territoriali. Sono stati dieci i progetti valutati positivamente dal consiglio direttivo, 8 per la provincia di Novara e 2 per il Vco.

«La risposta delle associazioni – commenta il presidente Carlo Teruzzi – rimane carica di entusiasmo. Colpisce come le organizzazioni di volontariato siano sempre capaci di interpretare i bisogni delle persone e dei territori. Leggendo i progetti si sente la volontà di ripartire, anche per noi è iniziata la fase 2, cambiano le richieste, si progetta guardando oltre l’immediato per cercare, tutti insieme, di voltare pagina».

 

 

«Ancora una volta – aggiunge Daniele Giaime, vice presidente – dico grazie a tutte le realtà che hanno speso il loro tempo per progettare. Piccoli grandi idee che aiutano, nel concreto, le comunità in questa delicatissima ripartenza. Tanti i temi toccati: la scuola, la solitudine, la sicurezza dei cittadini».

«I progetti valutati  – continua il direttore Caterina Mandarini – evidenziano in maniera chiara la volontà di far rialzare il Paese, i nostri territori così pieni di potenzialità, con impegno e passione stanno ricominciando. Davvero un privilegio per noi tutti contribuire. Siamo piacevolmente stupiti dal numero, sempre cospicuo, di progetti proposti. Per venire incontro alle reali esigenze delle associazioni spostiamo la prossima data utile per presentare nuovi progetti al 24 luglio 2020. Per quella data avremo la risposta da parte dell’ONC sulla possibilità di poter sostenere, tramite il nostro bando, le richieste delle associazioni legate alle nuove esigenze dell’emergenza covid di arredi/attrezzature e materiale di consumo (dispositivi, prodotti alimentari, prodotti per l’igiene della casa e della persona, divise) quindi, a partire dalla prossima scadenza le associazioni avranno modo di presentare le loro nuove richieste».

Il bando è aperto e la prossima data utile per presentare i progetti è il 24 luglio 2020. Gli operatori del Cst sono a disposizione per consulenze sul bando e un accompagnamento capillare per la costruzione dei progetti.

Di seguito i progetti selezionati per la provincia di Novara:

Cenovol, Un amico al telefono, 2.000 euro

Amicigio, No parent, 1.700 euro

Ama Novara, Ritorno a scuola, 1.990 euro

Orizzonti, Tana liberi tutti!, 2.000 euro

Ambulanza del Vergante, Monitoraggio salute e sicurezza della struttura, 1.817,80 euro

Gruppo Hesed, Bimbi villaggio Emmaus, 1.700 euro

Piccoli grandi passi, Formazione didattica a distanza, 1.300 euro

Dislessia Novara, Restate insieme: lontani ma vicini, 2.000 euro

Di seguito i progetti selezionati per la provincia del Vco:

Rompere le catene, Non siamo soli, 900 euro

Croce Rossa Italiana Verbania, Sostienici in sicurezza, 1.520 euro.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: