Fcn dona un un elettromiografo digitale all’ospedale Maggiore

Fondazione Comunità Novarese dona un un elettromiografo digitale all’ospedale Maggiore Grazie a una donazione di 10.000 euro effettuata dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Novara. Attraverso il Fondo Emergenza Coronavirus l’Ordine ha scelto di impegnare queste risorse, con la collaborazione dell’associazione a.n.c.o.ra. di Novara, destinandole al reparto di Medicina Fisica e Riabilitativa diretta dal professor Carlo Cisari.

«L’associazione a.n.c.o.r.a – spiega il suo presidente Roberto Toso – offre supporto ai pazienti fin dalle prime fasi del ricovero, affiancando il personale sanitario nell’attuazione del Progetto Riabilitativo Individuale. Per sfruttare anche i lunghi periodi di degenza e per aiutare le persone a prepararsi a un nuovo progetto di vita. L’emergenza ha spinto l’associazione a mettere a disposizione le proprie risorse dei pazienti post covid, per rendere il servizio fornito dalla Struttura ospedaliera il più completo ed efficace possibile».

 

 

I pazienti colpiti dal covid presentano, a seguito della malattia, problematiche eterogenee. Oltre alle possibili implicazioni a livello polmonare, in considerazione anche del prolungato ricovero dei pazienti, è possibile l’insorgere di problematiche come la polineuropatia ossia un danno simultaneo a molti nervi periferici in tutto il corpo, impairment muscolari o deficit cognitivi. L’impegno per il Reparto di Medicina Riabilitativa si presenta, quindi, particolarmente importante.

Il professor Cisari ringrazia sentitamente «l’associazione a.n.c.o.r.a. e la Fondazione Comunità Novarese onlus per la donazione di questo importante apparecchio per la valutazione neuroriabilitativa. Con questo strumento saremo in grado di valutare e impostare terapie riabilitative adeguate per i pazienti covid+ che necessitano di questo tipo di intervento»

«Con piacere – commenta il Segretario Generale di Fcn Gianluca Vacchini – abbiamo dato seguito a questa richiesta. L’implementazione della dotazione tecnologica del reparto, al fine di rispondere in maniera più efficace alle esigenze dei pazienti, è sicuramente fondamentale. Dobbiamo guardare al domani di chi si è trovato in grande difficoltà per aiutarlo a ristabilirsi nel modo migliore possibile. Inoltre, la nostra collaborazione con a.n.c.o.r.a prosegue, in maniera proficua da anni e la fiducia è reciproca».

Il monitoraggio della fase post acuta dei pazienti affetti da covid riguarda, quindi, vari aspetti clinici potenzialmente coinvolti dagli esiti della malattia e in particolare gli aspetti respiratori e del sistema nervoso. Per questo si è reso necessario l’acquisto di un elettromiografo digitale portatile a due canali comprensivo di Notebook, Software necessari e di tutti i kit per il funzionamento. Le valutazioni verranno iniziate nelle fasi immediatamente post acute e proseguite nelle fasi di cronicità (6-12 mesi); al termine dell’emergenza il monitoraggio proseguirà su base periodica al fine di individuare i bisogni nel tempo.

(Nella foto in evidenza Roberto Toso con il Presidente Emerito Fcn senatore Ezio Leonardi durante un’edizione di Fcn Dona)

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni