Comoli Ferrari assegna le borse di studio a sei studenti dell’Omar

I riconoscimenti sono stati consegnati in memoria del Cavaliere di Gran Croce Paolo Ferrari, fondatore dell'azienda

Si rinnova, per il 24esimo anno, un appuntamento ormai tradizionale per Comoli Ferrari, voluta da Giuseppe e Giampaolo Ferrari, figli del fondatore dell’azienda Cavaliere di Gran Croce Paolo Ferrari: la consegna delle borse di studio agli studenti dell’Istituto Tecnico Omar di Novara. La premiazione si è svolta oggi, 14 dicembre, al 3E LAB Comoli Ferrari.

«Non si tratta solo di portare avanti una tradizione a cui siamo molto legati, che mosse i primi passi ormai nel lontano 1998, dalla volontà di mio padre e mio zio in memoria di mio nonno, ma di proseguire una strada che ci definisce come azienda – ha commentato Paolo Ferrari -. Per noi è infatti imprescindibile la formazione, investire sulle competenze del futuro, sia per essere al passo con il mercato in continua evoluzione, sia per caratterizzarci come realtà, a livello di eccellenza. Riteniamo importante, pertanto, che le aziende sviluppino una partnership con gli Istituti, nel nostro caso principalmente tecnici, per cooperare nella valorizzazione di questa eccellenza».

Le borse di studio, del valore di mille euro a studente, sono state assegnate ad allievi di formazione Elettrotecnica, Elettronica, Robotica e in ambito Automazione per l’anno scolastico 2022-23. Sono stati premiati, per le classi quinte, Guglielmetti Matteo, Modafferi Paolo, Arienta Alice, che hanno ottenuto il riconoscimento per il secondo anno di fila, e per le classi quarte Nosotti Federico, Singh Jaskaran, Spateri Francesco, tutti con una media tra l’otto e il nove ottenuta lo scorso anno.

«In questi 14 anni di presidenza dell’Istituto Omar uno degli obiettivi che ho perseguito con maggiore caparbietà è stato quello di instaurare rapporti con le aziende del territorio per garantire ai nostri studenti una formazione adeguata al loro futuro e la possibilità di farsi conoscere- ha aggiunto il dirigente scolastico dell’Omar, Francesco Ticozzi. Tra Omar e Comoli Ferrari la collaborazione è addirittura ventennale, e l’attenzione verso i nostri migliori studenti e studentesse, che vengono premiati con le borse di studio per i loro brillanti risultati scolastici, non è venuta mai meno da parte di questa storica realtà novarese. Giusto un mese fa Margherita Ferrari e Benedetta Ragazzola, strategy advisor Comoli Ferrari, sono state nostre ospiti a scuola, in occasione dell’inaugurazione del nuovo laboratorio di Automazione: di sicuro le attività che saranno portate avanti in un contesto così all’avanguardia permetteranno ai ragazzi di affinare le loro conoscenze e di essere sempre più preparati e competitivi per l’ingresso nel mondo del lavoro o dell’Università, realtà dove, in entrambi i casi, i nostri diplomati eccellono, come emerso dall’edizione 2022 del rapporto della Fondazione Agnelli».

La Fondazione, Istituto indipendente di ricerca nelle scienze sociali, nasce con l’obiettivo di aiutare gli studenti e le loro famiglie nella scelta del percorso di studi dopo la terza media. Il portale Eduscopio.it, creato ad hoc, consente allo studente di comparare le scuole dell’indirizzo di studio a cui è interessato, nell’area dove risiede, alla luce di come quest’ultime preparino per la carriera universitaria o per il mondo del lavoro dopo il diploma.

A premiare gli studenti i vertici dell’azienda: la presidente Laura Ferrari, la vicepresidente Federica Cristina con Anastasia, Margherita e Paolo Ferrari, nipoti del fondatore. In rappresentanza dell’istituto tecnico, il dirigente Francesco Ticozzi con gli insegnanti Gianni Denetto e Francesca Bergamaschi.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni