Volley, per la Igor Agil di Ingratta e il Pizza Club Issa di Cavazzini è il momento della verità

Oggi al via l'ultimo atto della stagione per le due formazioni. Le giovani “igorine” ospitano a Trecate le pugliesi del Cerignola nella finale d'andata per la salita in A2; le giallo-nere impegnate a Occiminao nel primo match del triangolare che vale la B2

Inizia oggi – sabato 19 giugno – l’atto conclusivo nei campionati “minori” di volley. Sono gli ultimi atti di una stagione snervante, resa inoltre piuttosto complicata dall’emergenza sanitaria, ma non per questo appassionante. In palio sono infatti diverse promozioni alle categorie superiori.
Iniziando dalla B1 femminile, la Igor Agil di Matteo Ingratta (nella foto), dopo la conquista della finale territoriale nella categoria Under 19, affronta in una doppia sfida che vale la serie A2 le pugliesi dell’Ares Flv Cerignola. Gara di andata oggi alle 17 al “PalaAgil” di Trecate, ritorno nella località foggiana domenica 27.
Oltre a questa sono cinque le altre sfide in programma: detto che si è già giocata la prima partita fra le veronesi del Castel d’Azzano e l’Olympia Genova con il successo in trasferta delle liguri per 3-0, sempre oggi la Lilliput Settimo (dominatrice della prima fase della stagione proprio nel “gironcino” della Igor) riceve le marchigiane del Castelbellino, l’Anthea Vicenza le siciliane di Aragona, Volta Mantovana le abruzzesi di Altino, mentre l’ultimo accoppiamento è un match tutto lariano fra Picco Lecco e Albese.
Per le giovani “igorine” si tratta di un traguardo certamente non preventivato all’inizio del campionato e non solo per la partenza ad handicap che le novaresi hanno dovuto affrontare per la pandemia. Tuttavia il gruppo appare decisamente caricato: «Le ragazze sono pronte e sicuramente c’é molta attesa e determinazione da parte di tutte – dice coach Ingratta – Affrontare queste gare sarà sicuramente molto stimolante». Due parole sulle avversarie… «Affrontiamo una squadra di spessore, con un roster molto importante, fatto di diverse giocatrici con esperienze in serie A e che in tutta la stagione ha perso una sola volta. Per noi questo confronto è sicuramente motivo di orgoglio, arrivare fino a qui è un ottimo segnale che misura la crescita collettiva». La parola “chiave” per questa doppia sfida? «Dal punto di vista dell’approccio credo sia necessario combattere insieme da squadra, con un filo di spregiudicatezza, ma partendo sempre dall’umiltà e dall’attenzione. Sono aspetti che potrebero dare qualità alla prestazione e garantirci poi lucidità nei momenti importanti».
Due categorie sotto, in serie C regionale, occhi puntati sulla prima giornata dei triangolari playoff. Nel primo il Pizza Club Issa si gioca tutto un campionato nei due match che lo vedranno opposto a Occimiano e Rivarolo. Prima gara per le ragazze di Simone Cavazzini stasera alle 20.30 nella palestra delle alessandrine, poi, dopo il turno di riposo di mercoledì, gran finale sabato prossimo alla “Peretti” quando arriverà il sestetto canavesano.
«Siamo pronti e abbastanza fiduciosi – conferma il tecnico novarese – Sono due finali da dentro o fuori, e in queste occasioni non sempre vince la squadra sulla carta più forte, ma quella che si presenta nelle migliori condizioni fisiche e mentali. Arriviamo da una stagione dove non sempre ci siamo espressi al massimo, ma il fatto di non aver praticamente perso un set vuol dire che le mie ragazze in ogni circostanza sono state brave nel gestire la situazione in modo tale da portare sempre e comunque a casa il risultato. Speriamo di farlo ancora».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: