Trecate, “caso Oriolo”: il sindaco si consulta con il legale e prende tempo

«Con il mio legale Massimo Giordano leggerò attentamente la sentenza e valuteremo tutte le strade percorribili, anche quella di appellarci alla sentenza stessa». Prende tempo Federico Binatti, il sindaco di Trecate, protagonista della vicenda Oriolo. Dopo aver nominato Enrico Oriolo vice sindaco il 10 ottobre, infatti, il primo cittadino l’11 l’aveva destituito (leggi qui).

Oriolo si era rviolto al Tar e la sentenza di due giorni fa, 11 marzo, è stata un po’ una doccia fredda per il primo cittadino che da subito, dal 12 ottobre 2019, aveva dichiarato di aver agito nel giusto perché in quelle ore, sebbene poche, si erano presentato problemi politici che non si potevano risolvere.

Binatti e più nello specifico il Comune di Trecate, è seguito dal legale Massimo Giordano, il cui compenso al momento ammonta a 6.344 euro.

Non sono giorni facili per il primo cittadino trecatese: prima l’attacco della minoranza per la lettera sui vaccini, ora questa situazione che va a rispolverare qualcosa di cui non si parlava ormai da un po’.


Leggi anche

«Operazione politica spregiudicata». La minoranza di Trecate attacca il sindaco sul “caso Oriolo”

«Una mossa per eliminare una voce scomoda come la mia. Binatti ha fatto il suo interesse»

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *