Trecate, non si placa la “guerra” sui vaccini agli amministratori

«Binatti rifiuta di ammettere l’evidenza e, sempre più nervoso inveisce, contro di noi irridendoci e sbraitando in ogni angolo social e dei mezzi stampa». A parlare sono i consiglieri di minoranza di Trecate Pietro Campa, Filippo Sansottera, Marco Uboldi e Pier Paolo Almasio che nella giornata di ieri avevano diffuso un comunicato con il quale accusano ilsindaco e presidente della Provincia Federico Binatti di aver chiesto alla Regione una corsia preferenziale alla campagna vaccinale per gli amministratori locali. Subito la replica dell’interessato: ««Sono stato accusato, ingiustamente, di aver voluto creare una corsia preferenziale nelle attività di vaccinazione per gli assessori del territorio: nulla di più falso e diffamatorio». (leggi qui)

Oggi, però, i consiglieri d’opposizione tornano a farsi sentire: «Nella sua agitazione Binatti scrive interventi inutilmente lunghi sproloquiando falsità e bugie, dicendo che dovremmo informarci e le solite sciatterie della peggior politica. Peccato che si trovi costretto, pur nascondendola nei suoi anatemi chilometrici, a pubblicare la lettera incriminata, per la quale lo si accusa di aver chiesto corsie preferenziali per assessori e amministratori locali. Tutti si chiederanno perchè negare l’evidenza che lui stesso mette nero su bianco: forse, pensiamo, per chi ha in mente solo il consenso e la poltrona è meglio negare sempre e in ogni caso spacciandosi per un martire piuttosto che ammettere una presa di posizione impopolare e spiegandone, se c’è, la validità. Le dichiarazioni di Binatti, più che una smentita sono a tutti gli effetti una confessione».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *