Taste Alto Piemonte. In mostra al castello i vini del territorio

Dal 28 al 30 maggio la più importante manifestazione dedicata alle eccellenze vinicole delle quattro province

Ultima settimana di attesa. Anzi, anche meno. Da sabato 28 maggio e sino a lunedì 30 al Castello Visconteo Sforzesco di Novara torna, dopo il forzato stop degli ultimi due anni dovuto alla pandemia, Taste Alto Piemonte, la più importante manifestazione dedicata alle eccellenze vinicole delle quattro province del Piemonte nord-orientale e alla sua gastronomia. Nelle immagini alcuni momenti dell’edizione 2019.


A organizzare la rassegna sarà come sempre il Consorzio tutela nebbioli Alto Piemonte con il patrocinio del Comune di Novara e il sostegno della Regione Piemonte. Partner istituzionali sono la Camera di Commercio Monte Rosa Laghi Alto Piemonte, Atl Novara, la Fondazione Castello, oltre ai main sponsor Enartis e Ponti e di quelli tecnici come Associazione italiana sommelier Piemonte, Amorim, Sant’Antonio, Unipol, Universal e il consorzio gorgonzola.


Nel corso della tre giorni saranno ben 53 i produttori, coadiuvati nei banchi di assaggio dai sommelier di Ais, a presentare le ultime annate delle dieci denominazioni – due Docg, Ghemme e Gattinara; sette Doc, Boca, Bramaterra, Colline Novaresi, Coste della Sesia, Fara, Lessona, Sizzano e Valli Ossolane – tutelate dal consorzio.


Tanta soddisfazione è stata espressa da Lorella Zoppis, vicepresidente del consorzio e responsabile degli eventi e promozione, perché quest’anno «il programma si presenta particolarmente ricco di attività che hanno coinvolto in modo attivo tutto il territorio, dai seminari alle serate a tema con cene alla presenza di diversi produttori in alcuni locali che hanno aderito». Un vero e proprio “fuori salone” iniziato lo scorso 9 maggio e destinato a proseguire sino a domenica prossima. Un format tutto originale reso possibile grazie alla collaborazione di Fipe Confcommercio Alto Piemonte.


La proposta gastronomica sarà integrata dalla presenza, nel cortile del Castello, di quattro food trucks. Coinvolta sarà anche l’associazione Cuochi Alto e Basso Novarese e Vco, mentre la Fondazione Apri le braccia e l’associazione Noi come voi presenterà l’iniziativa Squisito!, progetto nato per sostenere e sperimentare un’attività lavorativa itinerante alle persone disabili. E’ stata inoltre allestita una mostra fotografica intitolata “I volti dell’Alto Piemonte”, per osservare ancora più da vicino i produttori, mentre funzionerà come sempre un’enoteca temporanea.


Il via a Taste Alto Piemonte 2022 verrà dato, come detto, sabato 28 maggio dalle 10 alle 19; nella giornata di domenica 29 l’orario sarà identico, mentre lunedì 30 si potrà accedere dalle 9.30 alle 17. I seminari saranno tre, sabato e domenica, in programma alle 11, alle 14 e alle 17.


Il biglietto d’ingresso intero costa 20 euro (ridotto a 15 per soci Ais, Fisar, Fis, Onav, Aspi e Slow Food). La partecipazione ai seminari di approfondimento sono proposti a 40 euro. I tagliandi si possono acquistare online, dove si possono trovare anche tutte le info per i seminari, sul sito www.tastealtopimonte.it.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL