Nasce Ecolago, progetto di educazione ambientale dedicato al Lago d’Orta

Percorsi in mezzo alla natura il 26 giugno e il 10 luglio. L'iniziativa è stata finanziata da Fondazione Comunità Novarese e dall'Ente di gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore

Nasce Ecolago, un nuovo progetto di educazione ambientale e scoperta del territorio boschivo del Lago d’Orta che prevede una serie di iniziative divulgative e di carattere turistico. Il progetto è stato ideato dal mondo delle associazioni locali e vede capofila l’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone in collaborazione con Mastronauta e Dragolago, supportati dal comune di Ameno.

«Ecolago è un progetto ponte, che mira a unire le generazioni coinvolgendo la comunità per la conoscenza e la salvaguardia dell’ambiente – ha dichiarato Andrea Del Duca, direttore di Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone, durante la presentazione ad Ameno -. Si pone come case history replicabile a livello nazionale da altri ecomusei sulla tutela di specifici ambienti naturali. Il progetto è inoltre una delle prime attuazioni concrete del Contratto di Lago del Cusio, accordo in via di sottoscrizione, che unisce oltre 120 enti e soggetti privati nell’impegno di salvaguardare l’ecosistema del lago d’Orta e della Valle dello Strona».

Il progetto Ecolago è sostenuto da Fondazione Comunità Novarese onlus che ha stanziato un contributo di 29.500 euro e avviato una campagna di raccolta donazioni. «La Fondazione – ha commentato il segretario generale Gianluca Vacchini – ha scelto con piacere di sostenere questo progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale delle nostre terre. Siamo sempre alla ricerca di progetti che abbiano a cuore l’ambiente ed Ecolago possiede il valore aggiunto di una corposa Rete di partner di natura diversa che hanno un obiettivo comune. Ecolago è un progetto “plurale” che mette in gioco numerosi attori, si occupa di più aspetti ed è finalizzato al benessere di tanti. Ed è un progetto che invita a ritrovarsi a contatto con la natura, finalmente, dopo tutti questi mesi trascorsi dentro le mura di casa».

Il presidente dell’Ente di gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore, Roberto Beatrice, ha detto: «L’Ente, visto l’alto valore di divulgazione di sensibilizzazione ambientale, non ha potuto che patrocinare e co-finanziare il progetto “Verde Vivente” finalizzato a valorizzare le riserve naturali del Monte Mesma e del Colle della Torre di Buccione frequentate da abitanti e visitatori. Le aree protette sono due gioielli del Lago d’Orta all’interno della Riserva della Biosfera UNESCO MAB “Ticino Val Grande Verbano” in gestione all’Ente che ha tra le sue finalità la promozione di fruizione ambientale delle stesse».

Dopo il successo delle prime due iniziative, il progetto prosegue sabato 26 giugno alle 14 lungo il percorso Verde Vivente con la camminata guidata Viva i Castagni condotta da Andrea Del Duca direttore di Ecomuseo, dedicata alla scoperta dell’importanza del castagno dal punto di vista storico e archeologico. Sabato 10 luglio alle 14.30, invece, sarà inaugurata l’Area Didattica del Castagno, dedicata alla valorizzazione del patrimonio boschivo locale e del suo indiscutibile pregio per realizzazione di manufatti durevoli. Qui saranno apposte delle bacheche informative, rigorosamente realizzate in legno, volte a sensibilizzare i visitatori sulle caratteristiche del castagno e i suoi valori aggiunto come legname da opera. Verrà inoltre dedicato spazio informativo ai valori della filiera corta e all’utilizzo delle risorse locali per la salvaguardia dell’ambiente.

L’area didattica del castagno e il percorso Verde Vivente del progetto Ecolago completano una serie di interventi di valorizzazione dell’ambiente realizzati nel 2021 che includono la recentemente inaugurata passeggiata sul lungo lago, al canneto di Gozzano, realizzata dal Lions Club Borgomanero Cusio e dedicata alla scoperta dell’ecosistema dei canneti, anch’essa corredata di punti informativi fruibili anche attraverso codice QR Code tramite smartphone.

Per informazioni sui singoli eventi consultare il sito ecolago.lagodorta.net, che sarà aggiornato costantemente in occasione delle varie attività previste, oppure scrivere a Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone ecomuseo@lagodorta.net.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni