«L’Estate Novarese asseconda la ripartenza nel segno della territorialità»

Il sindaco ha presentato la nuova stagione con 56 serate proposte da 15 associazioni del territorio. Ma c'è ancora posto per proporre i propri spettacoli

«Ci sembra il modo giusto per assecondare la ripartenza, danso un palco alle associazioni del territorio. In futuro ricominceranno le serate con personaggi famosi, ma per il momento è giusto così». ll sindaco di Novara Alessandro Canelli presenta la nuova Estate Novarese che dal 27 giugno prenderà il via ancora una volta nel cortile del castello sforzesco.

«Al momento gli eventi in calendario sono 56 – spiega – ma ci sono ancora delle serate libere soprattutto nel mese di agosto. Abbiamo quindi pubblicato un bando sul sito del Comune (clicca QUI) con il quale poter proporre il proprio spettacolo. Ogni artista riceverà un contributo di 500 euro più iva. Il Comune, inoltre, si fa carico di tutte le spese per quanto riguarda la sicurezza delle misure anti Covid, il personale, la piattaforma per le prenotazioni per un totale di 90 mila euro oltre a 25 mila finanziati dal Consorzio Gorgonzola».

Al momento sono 15 le realtà locali che partecipano: Teatro Coccia, Circolo dei Lettori, Associazione Music Art Cureggio, Atl Novara, La Ribalta, Scuola del Teatro Musicale, Teatro Sant’Andrea di Pernate, Associazione Brotherhood Gospel Choir, Società Justly, Dimidimitri, Associazione Ri-Nascita, ProLoco Novara, Associazione Top Dance&Show, Associazione ViaOxiliaquattro, Rest-Art.

A seconda delle serate, l’ingresso sarà gratuito o a pagamento, ma comunque con l’obbligo di biglietto necessario a rispettare il distanziamento dei 240 posti disponibli rispetto alle 600 sedie posizionate. La piattaforma per le prenotazioni sarà messa a disposizione nei prossimi giorni.

Clicca QUI per leggere il programma completo.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL