Centri estivi comunali al via il 14 giugno: 245 gli iscritti

L'assessore Graziosi: «Siamo tornati alle cifre pre pandemia». Grest per lascuola primaria, infanzia e negli asili nido

Il prossimo 14 giugno prenderanno il via i centri estivi comunali. Un altro di segno di “ritorno alla normalità”, dimostrato anche dal numero degli iscritti: 245 rispetto ai 130 dello scorso anno. «Siamo tornati alle cifre pre pandemia – ha detto l’assessore all’Istruzione Valentina Graziosi durante la commissione consigliare -. Quest’anno ci saranno anche 21 bambini diversamente abili. I grest delal scuola primaria si svolgerranno dal 14 giugno al 23 luglio alla Carlo Levi e alla Fratelli Di Dio, mentre la scuola dell’infanzia dal 5 luglio al 30 luglio alla Collodi e alla San Paolo. Non abbiamo potuto scegliere la Galvani, come sempre aveniva, in quanto sono in corso lavori di ristrutturazione. Saranno organizzati gruppi di bambini, ma con meno restrizioni rispetto all’anno scorso con un rapporto animatore utente 1 a 10 per l’infanzia e 1 a 15 per la primaria. Non ci saranno, comunque, accavallamenti tra il prolugamento del tempo scuola nelle ultime due settimane di giugno e i bambini che frequenteranno i centri estivi. La mensa, inoltre, sarà gestita dalla Dussman come durante l’anno scolastico».

Su richiesta dei consiglieri del Pd, l’assessore ha specificato che «le rette restano le stesse dello scorso anno. I bambini prevenienti da famiglie segnalate dai servizi sociali del Comune che non avevano possibilità di sostenere i costi sono stati iscritti gratuitamente. Anche quest’anno non sono previste uscite in piscina, ma con il passare dei giorni valuteremo la situazione rispetto alle normative del momento».

L’assessore ha parlato di «un’offerta formativa ampia anche in collaborazione con Cabiria Teatro che proporrà quattro spettacoli, Go go dog, il Circolo dei lettori e i Creattivi per l’anticipazione di Scarabocchi e i laboratori gestiti dal gruppo di didattica ambientale del Comune.

I centri estivi saranno attivati anche negli asili nido dal 1 luglio per quattro settimane: «Gli iscritti sono 205 – ha proseguito Graziosi – e alcuni sono stati accorpati: Pollicino con Panda, Girotondo con Balconi, Peter Pan con Arcobaleno e poi Andersen, Folletti e Melograno».

L’assessore ha poi concluso dicendo che «il Comune si è reso disponibile a supportare alcuni centri estivi del privato sociale e delle parrocchie (Spazio estate arrampicando, micro nido Coccole, circolo Pier lomardo Lumellogno, parrocchia San Martino, asilo infantile di Pernate, oraratorio salensiano, istituto Maria Ausiliatrice, Il grillo parlante, Dire fare giocare summer camp, ndr) per progetti e contributi a fronte di un rendiconto sulle spese anti Covid sostenute».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *