Lago d’Orta, a Villa Nigra torna il Miasino Classic Jazz Festival

Tre serate per ripercorrere le atmosfere che hanno caratterizzato vent'anni del Festival

Dal 5 al 7 agosto sul Lago d’Orta torna, dopo due anni di stop a causa della pandemia, il Miasino Classic Jazz Festival che spegne le venti candeline.

Vent’anni di grande jazz e ospiti di prima grandezza e quest’anno il trend non cambia nel suggestivo scenario di Villa Nigra:

Venerdì 5 agosto
Paolo Tomelleri Quintet
Paolo Tomelleri, con più di sessant’anni di carriera alle spalle, attraverso jazz, musica classica e musica leggera (ha suonato per trent’anni con Enzo Jannacci), è la storia del jazz italiano. Il suo swing è autentico, trascinante e coinvolgente, il suono del suo clarinetto inconfondibile. Torna per festeggiare il ventesimo anniversario del nostro festival con un repertorio che tocca i grandi, intramontabili classici, da Duke Ellington a Sidney Bechet sino a rivisitazioni di brani della musica leggera italiana. Lo accompagna una formazione di eccellenza e una grande voce: Fabrizio Bernasconi (piano), Marco Mistrangelo (contrabbasso), Tony Arco (batteria) e Irene Natale (voce).

Sabato 6 agosto
The Jolly Shoes Sisters: Laura Fedele e Veronica Sbergia. Due voci incredibili, due anime jazz & blues apprezzate sui palchi nazionali e internazionali per uno show divertente e coinvolgente. Il duo The Jolly Shoes Sisters nasce nel 2019 dall’incontro tra Laura Fedele e Veronica Sbergia. Cantante, pianista, autrice e docente, Laura Fedele ha al suo attivo 12 album, un libro e un gran numero di concerti in Italia e all’estero. La sua personalità poliedrica le ha permesso di esplorare differenti ambiti e stili musicali: il jazz, da sempre sua fonte d’ispirazione (è stata già ospite apprezzata al Miasino Jazz), il blues, la canzone napoletana, la canzone d’autore, il teatro. Veronica Sbergia, cantante e musicista, appassionata di musica della tradizione statunitense, ha nel corso degli anni interpretato molti generi musicali spaziando dal folk al soul/funky con The Persuaders, al R&B con le Blues Girls e poi da solista e con Max De Bernardi a rivisitare il blues rurale ed il folk.

Domenica 7 agosto
The Swingers Orchestra
Serata finale tutta swing a ribadire, in occasione della ventesima edizione, la linea storica del Miasino Classic JazzFestival, che vede sul palco otto musicisti in elegante abito da sera per un concerto da non perdere, dedicato alla musica del grande Count Basie e alla sua celebre orchestra che ha fatto ballare il mondo. In formazione alcuni dei più famosi musicisti jazz italiani: Gabriele Comeglio (sax contralto), Michele Vignali (sax tenore), Rudy Migliardi (trombone), Emilio Soana (tromba), Mimmo Turone: pianoforte Enrico Lazzarini (contrabbasso), Stefano Peretto (batteria) e Delio Barone (chitarra).

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL