Volley, una Igor in grande spolvero supera Scandicci e trova il primato

La ragazze di Lavarini superano in tre set una Savino Del Bene apparsa in serata negativa. Gara senza storia, con le azzurre sempre a condurre. Per una notte le azzurre guidano la classifica in solitaria

Una Igor in grande spolvero fa suo in tre set davanti a 3.500 spettatori l’atteso match con la Savino Del Bene Scandicci e per una notte trova il primato solitario in classifica. Gara quasi perfetta da parte di Chirichella e compagne, capaci fin dalla battuta potente e precisa di scardinare la ricezione toscana, per poi colpire implacabilmente contro un avversario apparso decisamente non in serata in diversi fondamentali. Cosa sia cambiato rispetto al match di mercoledì contro Pinerolo, come ha spiegato nel dopo gara Adams, è stata la lucidità da parte di tutta la squadra di non staccare mai il piede dall’acceleratore.


Ancora priva di Poulter, la Igor schiera Battistoni in palleggio e Karakurt opposta; Danesi e Chirichella sono le centrali, Bosetti e Adams le bande con Fersino libero. Dall’altra parte della rete la Savino Del Bene deve fare a meno di Pietrini. Buon approccio di Novara alla partita, che con Danesi, Adams e Karakurt prova subito a scappare (6-1 e primo time out chiesto da Barbolini). Le azzurre contengono la prevedibile reazione di Scandicci, costringendo la panchina toscana a fermare nuovamente il gioco dopo un fallo in palleggio di Malinov (11-4). La battuta delle azzurre coglie più volte impreparata la ricezione ospite (15-6), altro muro di Danesi (19-9), imitata subito dopo da Adams. Pallonetto di Karakurt che interrompe un pericoloso turno in battuta di Antropova, poi ci pensano Bosetti e un rilancio sbagliato di Castillo a chiudere il primo set (25-17).


La seconda frazione si apre ancora nel segno delle azzurre e con una Savino Del Bene imprecisa negli attacchi (4-1 e gioco nuovamente fermato da Barbolini). Due battute vincenti consecutive di Adams valgono il +6 (9-3). Sale in cattedra anche Bosetti (12-5). Si riavvicina la Savino Del Bene, capace di rosicchiare ben sei punti. Un’affaticata Karakurt viene mandata a rifiatare per Ituma e Scandicci trova la parità a quota 13. Adams riporta avanti la Igor e Chirichella trova nuovamente il break (17-15), subito annullato. Ancora Novara avanti con Bosetti (21-18). Anche Battistoni colpisce dai nove metri e anche il secondo set si fa in discesa. Di Iulio manda in rete il servizio per il 25-19 del 2-0.


Ancora Novara dopo il cambio di campo (4-0). Scandicci abbozza una reazione ma le “zanzare” continuano a pungere in ogni occasione (8-2). La formazione toscana paga un po’ di nervosismo (12-4 di Adams) e la Igor ne approfitta per gestire al meglio la situazione. Karakurt firma il 18-11, poi le ragazze di Lavarini amministrano. La solita Karakurt conquista il match point ma ci pensa Mingardi a sbagliare il servizio che fa calare il sipario sul match (25-18). E poi si riprende a festeggiare, dopo che nel pre partita il presidente del Comitato territoriale della Fipav Francesco Arestia aveva premiato le cinque “igorine” – Chirichella, Danesi, Bosetti, Bonifacio e Fersino – reduci dal Mondiale. Ma mercoledì bisognerà pensare a Busto Arsizio…

Igor Gorgonzola Novara – Savino Del Bene Scandicci 3-0
(25-17 / 25-19 / 25-18)
Igor:
Cantoni ne, Adams 11, Bresciani (L2) ne, Giovannini, Battistoni 1, Fersino (L1), Bosetti C. 11, Chirichella 6, Danesi 8, Varela, Bonifacio ne, Carcaces ne, Ituma, Karakurt 16. All.: Lavarini.
Scandicci: Sorokaite 9, Alberti, Belien 6, Zhu ne, Malinov, Gamba (L2) ne, Mingardi 6, Shcherban, Angeloni 2, Guidi ne, Washington 2, Antropova 7, Castillo (L1), Di Iulio 1. All.: Barbolini.
Arbitri: Boris di Vigevano e Piperata di Bologna.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni