Volley, una Igor concreta non dà scampo a Perugia e vola in semifinale

La Igor non dà scampo a Perugia. Le ragazze di Stefano Lavarini bissano (anche nel punteggio, 3-1) il successo di sabato scorso sulla Bartoccini Perugia e volano in semifinale. Per conoscere il nome della loro avversaria dovranno attendere ancora, visto che la seconda partita dell’ultimo quarto è in programma oggi a Chieri fra le “collinari” della Reale Mutua e la Saugella Monza, serie che vede per ora avanti le brianzole 1-0. Con Novara hanno già staccato il “pass” per il turno successivo anche l’Imoco Conegliano (due 3-0 a Il Bisonte Firenze) e la Savino del Bene Scandicci, che dopo aver “sbancato” Busto Arsizio in garauno si è ripetuta oggi al tie-break.

La lunga trasferta in Umbria non è stata facile ma nemmeno difficoltosa come qualcuno poteva presagire alla luce della solita partenza ad handicap che la Igor aveva ancora una volta messo in mostra nel match di sabato scorso. Anzi, Chirichella e compagne hanno fatto la voce grossa fin dall’inizio, mettendo quasi subito in cassaforte i primi due parziali (soprattutto il secondo), per poi rallentare un poco la presa in occasione del terzo set, dove Perugia ha lottato accanitamente su ogni pallone per cercare (come le è poi riuscito) di riaprire la partita. Nel quarto gioco, però, la Igor non ha fatto ancora sconti, chiudendo il discorso qualificazione con un 25-20.

Si comincia con Hancock in regia e Smarzek opposto; Bonifacio e Chirichella sono le centrali, mentre in banda coach Lavarini conferma la fiducia a Daalderop, schierando l’olandese insieme a Bosetti, con la rientrante Sansonna libero.

Novara lascia inizialmente sfogare un poco la Bartoccini (9-6), poi comincia a prendere in mano le redini del gioco andando a prendersi il parziale 22-25. Ancora più evidente la superiorità delle novaresi nella seconda frazione, che le vede stabilmente davanti (9-13, 12-18, 13-20) sino al conclusivo 14-25.

Dopo il cambio di campo le padrone di casa hanno una più che giustificata reazione d’orgoglio all’inizio del terzo gioco (5-3 e 7-4 in loro favore). La Igor prova a reagire ma riesce a “ricucire” in occasione del 14 pari. Lo sprint è però stavolta a favore delle umbre, che con il 25-20 accorciano le distanze.

Il quarto set è quello decisivo. La Igor riesce a trovare quasi subito quel break che le consente di amministrare due-tre punti di margine (5-8), incrementando il vantaggio (17-21) e contenendo il passivo delle rivali che alle fine riescono a risalire unicamente sino al -3. Il sipario cala sul 22-25 Igor.

Bartoccini Fortinfissi Perugia 1

Igor Gorgonzola Novara 3

(22-25 / 14-25 / 25-20 / 22-25)

Perugia: Casillo 3, Carcaces 16, Agrifoglio, Scarabottini ne, Cecchetto (L1), Di Iulio 2, Rumori (L2), Mlinar, Koolhass 8, Ortolani 9, Angeloni 1, Havelkova 15, Aelbrecht 5. All.: Mazzanti.

Igor: Herbots, Napodano (L2), Zanette, Battistoni ne, Bosetti C. 14, Chirichella 5, Sansonna (L1), Hancock 4, Bonifacio 10, Tajé 1, Washington ne, Smarzek 16, Daalderop 14. All.: Lavarini.

Arbitri: Grassia di Roma e Cesare di Roma.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: