Volley, tutto facile per la Igor: 3-0 anche con Trento

Tutto facile. E’ bastata poco più di un’ora e un quarto di gioco alla Igor per sbrigare la “pratica” Delta Despar Trento e conquistare altri tre punti che la vedono sempre più sicura del suo secondo posto in classifica. Una partita, quella contro le giallo-blu completamente “made in Italy”, che poteva nascondere qualche insidia, ma che ha visto invece le novaresi affrontare con lo spirito giusto grazie anche al fatto che la panchina azzurra ha per l’occasione dato giustamente spazio a diverse seconde linee, cominciando da una Daalderop caspace, dopo la bella prova contro Police, di ripetersi e di conquistare con merito il titolo di Mvp del match.

Igor al via con Bonifacio centrale in coppia con capitan Chirichella e Daalderop banda insieme a Bosetti. Per il resto confermato lo schieramento standard, che prevede la diagonale Hancock – Smarzet e Sansonna libero. Dopo una partenza piuttosto equilibrata Novara riesce a trovare un break con Daalderop e Bosetti (16-13). Le ospiti si dimostrano oltremodo decisamente fallose e imprecise, consentendo alla Igor di “galoppare” verso la conquista del primo set, chiuso 25-15 da Bosetti.

 

Nel segno del “martello” varesino si apre la seconda frazione (5-1 e tempo chiesto dalla panchina trentina). Daalderop e Chirichella firmano l’allungo, poi in parte annullato da una Delta Despar capace di sorprendere la retroguardia azzurra (8-7 e poi 10-9). Ci pensa l’opposto polacco a dare una nuova scrollata (13-9 sfruttando un turno in battuta di Hancock) ma Trento tiene botta, cedendo solo in dirittura. Un muro di Chirichella vale il 25-18 del 2-0.

Le ragazze di Lavarini pigiano forte all’inizio del gioco successivo (6-1). Novara alza il muro e chiude tutti i varchi. Torna in cattedra Daalderop, desiderosa come non mai di sfruttare questa ulteriore opportunità da titolare concessale dal coach omegnese. Si prosegue senza particolari sussulti e con qualche errore un po’ di troppo da entrambe le parti della rete. Sul 15-8 Bosetti lascia spazio a Herbots (in precedenza la panchina novarese aveva provveduto a cambiare la diagonale innestando Zanette e Battistoni). La scalpitante belga “timbra” il 20-11 e più tardi va a conquistarsi il match point, poi capitalizzato al primo tentativo dopo il responso del video-chek. Finisce 25-14.

Igor Gorgonzola Novara 3

Delta Despar Trento 0

(25-15 / 25-18 / 24-14)

Igor: Populini, Herbots 3, Napodano (L2) ne, Zanette 2, Battistoni, Bosetti C. 11, Chirichella 5, Sansonna (L1), Hancock 2, Bonifacio 4, Tajé, Washington ne, Smazek 13, Daalderop 13. All.: Lavarini.

Trento: Piani 4, Marconi ne, Trevisan 2, Moro (L), Fondriest 6, Cumino 2, Ricci, D’Odorico 4, Pizzolato, Furlan 8, Melli 5, Bisio 2. All.: Bertini.

Arbitri: Papadopol di Mantova e Goitre di Torino

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *