Volley regionale: il Pizza Club Issa come una “piccola Conegliano”. Chi riuscirà a fermarlo?

Il paragone potrebbe sembrare fuori luogo, ma la marcia del Pizza Club Issa nel primo “sottogirone” della serie C femminile assomiglia sempre più a quello della Imoco. Come se il gruppo guidato da Simone Cavazzini (nell’immagine di 2essePhoto) fosse una “piccola Conegliano” qualcuno comincia davvero a chiedersi chi mai potrà fermare la loro marcia verso un meritato approdo alla categoria superiore…

Certo, non poteva forse essere la Direma Team Volley, che nella sfida stracittadina di sabato pomeriggio, pur battendosi al meglio delle sue attuali possibilità, ha finito per soccombere come da pronostico con un netto 3-0 (25-8, 25-14 e 25-13 gli inequivocabili parziali). L’unica compagine in grado di reggere il passo della capolista sembra sempre essere la Vega Rosaltiora Verbania, che ha respinto l’assalto del Bellinzago (terza forza del raggruppamento) anche lei con una vittoria in tre set (25-21, 25-13 e 25-19), mentre alle spalle delle “tigrotte” prosegue la risalita della terza squadra della Igor Agil: le ragazze di Valeria Alberti sono passate in rimonta in casa della Paffoni Omegna (25-16 per le locali il risultato della prima frazione, poi 15-25, 19-25 e 13-25 per le giovani “igorine”).

Nel secondo “gironcino” non è riuscita al Pavic di ripetere l’impresa contro la capolista Bonprox Cossato. Le romagnanesi, nel match di Lessona, sono state superate dalle biellesi dopo essersi aggiudicate il primo set 25-18, cedendo nei successivi a 21, 19 e 23. Poca gloria infine per San Maurzio d’Opaglio, sconfitto 3-0 in casa delle torinesi del Lingotto.

Capitolo maschile. Torna alla vittoria il Volley Novara, con i ragazzi di Federico Rigamenti che fanno loro il derby di Arona in tre set (14-25, 17-25 e 19-25). Tre punti che consentono ai bianco-azzurri di agganciare virtualmente il vetta Santhià, fermato ancora dal Covid. I vercellesi, che sono stati costretti a rinviare il match con Ovada, devono così recuperare al momento due gare (una proprio con il Volley Novara), quella che dovrebbero dare una dimensione più completa a una graduatoria che vede l’Altiora Verbania sempre terza (dopo lo scivolone a Vercelli per 3-1) e l’Arona all’ultimo posto.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *