Il Novara festeggia la salvezza matematica

Il Novara può festeggiare la salvezza matematica, dopo aver centrato con la Pistoiese l’ottavo successo (per 29 punti complessivi) nel girone di ritorno, un traguardo che appena tre mesi fa sembrava un miraggio per la truppa di Banchieri, che pure contro la formazione toscana ha messo in campo il meglio e il peggio del proprio repertorio. Un primo tempo ad alta intensità, condito da tre reti, e una ripresa a ritmi bassi e segnata da errori grossolani della fase difensiva e che ha rischiato di riaprire un match ampiamente chiuso. A questo punto, il match del prossimo turno con l’Olbia diventa un vero e proprio “spareggio” per un posto nei playoff promozione, prospettiva questa che rappresenterebbe una gustosa ciliegina sulla “torta” stagionale.

Dopo una prima fase di studio e di testa a testa, è Malotti a spaccare in due il match, trovando il vantaggio per gli azzurri al 22’ (secondo gol consecutivo per lui), scagliando sotto l’incrocio un pallone vagante in area avversaria. La reazione della Pistoiese non si concretizza, se non in un pasticcio in serie di Pogliano e Bellich che costringe Cagnano al miracolo difensivo su Chinellato, così il Novara nel finale di tempo ipoteca definitivamente il match. Bastano due minuti a Lanini, tra il 41’ e il 43’, per fare la differenza: l’attaccante azzurro (10 gol da inizio 2021 sugli 11 stagionali) per trafiggere due volte Nordi, prima sfruttando un tiro dalla distanza di Cagnano e poi finalizzando la grande azione di Malotti che lo libera in piena area.

Nella ripresa, dopo un quarto d’ora di poco e nulla, Sottili indovina le mosse che mettono in scacco il Novara, inserendo Maurizi (che sfiora subito il gol al 20’), Baldan e soprattutto Stoppa, grande ex del match. L’ex prodotto del vivaio azzurro (passato poi da Juve e Sampdoria prima di andare in prestito alla Pistoiese) trova al 26’ il gol che riapre la partita, su invito di Mazzarani e poi mette ripetutamente in difficoltà la fase difensiva degli azzurri, propiziando un palo clamoroso di Baldan al 36’ e il successivo gol dello stesso Baldan al 40’. Sul 3-2 serve il miglior Lanni per respingere gli assalti da pochi passi di Romagnoli e Cerretelli a 2’ dal termine, ma i miracoli del portiere azzurro valgono, di fatto, la conquista dei tre punti.

NOVARA – PISTOIESE 3-2
MARCATORI 23′pt Malotti (N); 41′pt Lanini (N); 44′pt Lanini (N); 26′st Stoppa (P); 40′st Baldan (P)
NOVARA: Lanni, Cagnano, Pogliano, Corsinelli, Lanini (46’st Moreo), Buzzegoli, Collodel (1’st Bortoletti), Zunno (24’st Panico), Bellich, Rossetti (28’st Hrkac), Malotti (24’st Piscitella). A disp. Desjardins, Gonzalez, Lamanna, Cisco, Colombini, Ivanov, Pellegrini. All. Banchieri.
PISTOIESE: Nordi, Pezzi, Mazzarani (33’st Momentè), Valiani (16’st Maurizi), Spinozzi (16’st Stoppa), Chinellato, Mal (16’st Cerretelli), Simonti (1’st Romagnoli), Baldan, Simonetti, Varga. A disp. Vivoli, Rovaglia, Lo Faso, Giordano, Renzi, Tempesti, Rondinella. All. Sottili.
ARBITRO Marotta di Sapri

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Giuseppe Maddaluno

Giuseppe Maddaluno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni