Volley, partono finalmente i tornei di serie B

Un anno fa lo stop ai campionati “minori” di volley (se ci è consentito usare questo termine), adesso è giunta l’ora di ripartire. Scatta in questo fine settimana infatti l’atteso via ai campionati femminili e maschili di serie B. Il primo turno in questa diversa prima fase del campionato di B1 femminile vede le “igorine” di Mateo Ingratta (nella foto) ospitare al “PalaAgil” di Trecate oggi pomeriggio alle 17 le torinesi della Lilliput con diretta Facebook sulla pagina della Igor Volley.

Nonostante l’esperienza accumulata in tutti questi anni il tecnico toscano non nasconde una certa emozione alla vigilia di questo inizio: «Siamo contenti di poter ricominciare – dice – ma anche per aver avuto sempre la possibilità di lavorare in palestra. Tutte le ragazze hanno sempre dato il massimo, hanno voglia di giocare ed è bello pensare che finalmente lo si possa fare».

 

Ora è comunque tempo di trasformare i buoni propositi in fatti concreti. Cominciando dal match contro la Lilliput, compagine che Ingratta definisce la più “tosta” del girone insieme a Biella: «La squadra è praticamente quasi la stessa dello scorso campionato; un mix fra giovani e atlete più esperte che hanno giocato anche in categorie superiori. Conosciamo il valore della Lilliput e cercheremo di compensare quel divario tecnico a nostro sfavore con il giusto spirito di squadra e il massimo dell’entusiasmo».

Tempo di debutto, nella serie B maschile, anche per la neopromossa Erreesse Pavic Romagnano, pure lei impegnata fra le mura amiche (fischio d’inizio alle 20.45) contro l’Alto Canavese. Per la squadra di Daniele Adami il calendario propone quella che sulla carta dovrebbe essere insieme a Savigliano e ad Acqui Terme una delle favorite per la promozione. La grossa incognita in casa sesiana è stata finora rappresentata dall’impossibilità di disputare gare amichevoli: «Ci siamo allenati – ammette coach Adami – ma indubbiamente quello che finora ci è mancata è stata la partita, seppure senza i punti in palio. Purtroppo per una serie di circostanze legate al Covid non siamo riusciti a trovare nessuno, neppure nella vicina Lombardia? Il match con l’Alto Canavese? Per noi rappresenta un’incognita assoluta. Faremo del nostro meglio, cercando di prendere tutto quello che potrà arrivare…».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: