Volley Nations league, ecco Italia – Turchia: le “igorine” sfidano Karakurt e… Guidetti

Oggi alle 17.30 le ragazze di Mazzanti affrontano ad Ankara le padrone di casa guidate dal tecnico modenese, allenatore anche del VakifBank Istanbul, dell'opposto “novarese” Karakurt. Il palio un posto nella finalissima della manifestazione

Avanti senza paura. Superato l’ostacolo della Cina oggi pomeriggio, sabato 15 luglio, ad Ankara (fischio d’inizio alle 17,30 con diretta televisiva su Sky sport Uno e in streaming su Now e Volleyball World Tv) le ragazze di Davide Mazzanti affrontano nella seconda semifinale della Nations league 2022 (la prima si giocherà alle 14 fra Brasile e Serbia) le padrone di casa della Turchia nel match che vale l’accesso alla finale della manifestazione.


La sfida contro le rosse sarà una gara dal significato particolare perché la squadra è da cinque anni guidata dal tecnico modenese Giovanni Guidetti, allenatore di club anche del VakifBank Istanbul, ma anche perché la nutrita pattuglia di “igorine”, Cristina Chirichella, Sara Bonifacio, Caterina Bosetti, Eleonora Fersino e la new entry Anna Danesi (al centro nella foto di Federvolley.it) si troverà di fronte Ebrar Karakurt, stella che ritroveranno sotto la Cupola dopo l’estate.


Per le campionesse d’Europa in carica la gara con la Turchia rappresenta ormai quasi un classico a livello internazionale e il bilancio dei 65 precedenti parla a favore delle azzurre, con 48 vittorie e 17 sconfitte, ultima delle quali lo scorso 31 maggio (un secco 3-0) sempre ad Ankara in occasione del debutto nell’attuale Nations, in quello che finora si è rivelato uno dei due stop subiti da Myriam Sylla e compagne nella manifestazione. L’unica altra sconfitta è giunta ad opera della Cina, contro la quale le azzurre si sono prese però l’altro giorno una sonora rivincita.


L’ambiente sarà sicuramente caldo, ma l’Italia dopo l’impresa dello scoro anno a Belgrado in occasione della vittoriosa finale dell’Europeo contro la Serbia, ha dimostrato di saper gestire bene il fattore campo avverso, trovando stimoli ulteriori: «Sappiamo giocare questo tipo di partite – ha detto alla vigilia coach Mazzanti – e credo che sarà un motivo in più per mettere in campo la migliore versione di noi. In occasione dell’esordio in VNL uscimmo sconfitti ma anche in quella circostanza facemmo alcune cose buone, anche se eravamo in un momento in cui sprecavamo troppo. Aver già giocato contro loro è indubbiamente un vantaggio perché abbiamo avuto modo di studiarle. Sappiamo gli aggiustamenti da fare».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL