Volley, per la Igor missione compiuta anche a Urbino: tanta fatica ma arriva il 3-1 che vale il primato!

Le ragazze di Lavarini strappano il successo sul terreno della Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia (dove tre settimane fa Conegliano aveva lasciato un punto) e scavalcano in classifica il Vero Volley Monza, sconfitto a firenze al tie-break

Igor, tanta fatica ma alla fine anche da Urbino arriva una vittoria che vale il primato. Le ragazze di Stefano Lavarini, pur soffrendo contro una compagine che non più tardi di tre settimane fa aveva costretto Conegliano a lascare un punto sul suo terreno, conquistano anche nella tana della Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia tre punti che valgono il primato in classifica, grazie alla sconfitta al tie-break subita dalla Vero Volley Monza a Firenze, a sua volta affiancata sul secondo gradino da Conegliano.


Turnover iniziale di coach Stefano Lavarini, che propone Hancock in regia e Montibeller opposto; Bonifacio e Chirichella sono le centrali, Bosetti ed Herbots le bande con Fersino libero. La Igor trova subito un importante break (3-6), con tutte le attaccanti a segno. Le padrone di casa “ricuciono” (5-7), ma Novara resiste e riallunga (8-14), grazie a qualche errore delle avversarie e con Hancock che trova anche un ace. Vallefoglia prova a rientrare in partita con Newcombe, trova il pari a quota 18. Karakurt, inserita nel frattempo, cerca di offrire il suo contributo ma l’equilibrio non si spezza e il set di apertura si prolunga ai vantaggi sino al 26-28 Igor.


Seconda frazione (con nel campo azzurro il 6+1 originario) ancora all’insegna dell’equilibrio (5-5), poi Novara riesce finalmente a staccarsi (7-9) prima di essere nuovamente ripresa. A metà set la Igor riesce nuovamente a trovare lo spunto per portare a suo favore l’inerzia del match (13-16). Ancora non basta, perché la Megabox trova la forza per capovolgere la situazione con un parziale di 7-1 (20-17 per le marchigiane). Margine poi difeso sino al 25-21 che rimette la gara in parità.


L’esito del set precedente galvanizza la padrone di casa, ma questa volta la Igor cerca di non farsi sorprendere (7-9). L’incontro attraversa una nuova fase di equilibrio sino a quando le azzurre riescono a mettere il naso davanti (18-20), imponendosi poi 19-25 grazie anche a una Karakurt (11 punti e il 67% in attacco) tornata a livelli ottimali.


Ma i colpi di scena non sono finiti, perché la Megabox ha ancora qualche freccia nel suo arco (5-3 all’inizio della quarta frazione e poi ancora 15-13). La Igor, però, riesce a mettere in campo la sua esperienza, chiudendo ancora una volta i conti con un 23-25 per il definitivo 3-1.

Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia – Igor Gorgonzola Novara 0-0
(26-28 / 25-21 / 19-25 / 23-25)
Vallafoglia:
Fiori (L2), Cecchetto (L1), Carcaces 15, Jack Kisal 15, Alanko, Bjelica 15, Mancini 9, Botezat ne, Newcombe 10, Berasi 3, Kosareva, Tonello. All.: Bonafede.
Igor: Imperiali (L2) ne, Herbots 18, Montibeller 13, Battistoni, Fersino (L1), Bosetti C. 5, Chirichella 9, Hancock 4, Bonifacio 3, Washington 5, Costantini ne, D’Odorico, Daalderop 2, Karakurt 21. All.: Lavarini.
Arbitri: Sessolo di Conegliano e Florian di Altivole.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni