Volley, la Igor volta pagina: dimenticare la Champions e pensare alla sfida con Bergamo

Dopo la delusione per l'eliminazione dalla manifestazione continentale le ragazze di Lavarini (per la prima volta con l'organico al completo) dovranno concentrarsi ora unicamente sul campionato. All'ombra della Cupola arriva la formazione orobica per un classico della serie A1 italiana

Dimenticare la delusione della Champions. Questa la parola d’ordine in casa Igor dopo l’eliminazione dalla manifestazione continentale in seguito alla sconfitta di martedì scorso contro la Dinamo Mosca. Tralasciando ogni tipo di polemica che ha accompagnato la vicenda legata alla partita della compagine russa contro le ceche del Liberec, le ragazze di Stefano Lavarini avranno ora come unico obiettivo stagionale il campionato.


Con la sfida interna di oggi contro Bergamo (fischio d’inizio alle 17, con direzione arbitrale affidata alla coppia De Simeis – Colucci, diretta su Volleyball World TV e palazzetto accessibile al 60% della capienza), ennesima edizione di quello che da anni viene considerato un “classico” della massima categoria femminile italiana, per capitan Cristina Chirichella (oggi al rientro, tanto che il “roster” delle azzurre sarà finalmente al completo per la prima volta dopo oltre un mese) e compagne inizia un nuovo ciclo di ferro che le vedrà impegnate in cinque occasioni nelle prossime due settimane. Dopo la gara contro le orobiche la Igor affronterà infatti una doppia trasferta, giovedì 24 a Firenze nel recupero contro Il Bisonte e domenica prossima a Roma contro l’Acqua&Sapone. E poi il 3 marzo il recupero interno con Conegliano e tre giorni dopo l’impegno di Busto Arsizio.


Novara – Bergamo, nonostante le difficoltà che hanno accompagnato la pallavolo orobica negli ultimi anni e che vedono le rossoblu impegnate a mantenere la categoria, è una sfida che mantiene comunque intatta un suo fascino, come ai tempi delle gare – scudetto fra Asystel e Foppapedretti. Una gara sentita dal pubblico e da qualche giocatrice, sicuramente fra quelle che hanno vestito entrambe le maglie. E’ il caso del libero Lucia Imperiali, che nonostante la giovane età può vantare tre stagioni bergamasche (le ultime con la Zanetti) prima dell’ultimo campionato giocato in A2 a Montecchio.


«Con Bergamo per me sarà una partita speciale – ha ammesso la giocatrice di Varese – ma in questo momento ciò che conta è che sarà una gara importante per la squadra, una sfida sicuramente tosta, in cui servirà una grande prestazione del gruppo. Loro sono a caccia di punti salvezza e faranno di tutto per metterci in difficoltà. Noi d’altro canto vogliamo subito scrollarci di dosso la delusione europea e conquistare la posta in palio».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL