Volley, la Igor si vendica con Chieri e conquista la Final four di Coppa Italia

Le ragazze di Lavarini superano in quattro set la Fenera, cancellando il brutto 0-3 subito in campionato. Sabato e domenica l'atto finale della manifestazione. Si comincia con la semifinale contro Conegliano

La Igor supera la Fenera Chieri in quattro set, vendica la sconfitta subita nel girone d’andata della regular season e conquista il “pass” per la Final four di Coppa Italia in programma nel prossimo weekend alla “Unipol Arena” di Casalecchio di Reno. Il primo ostacolo, nella semifinale di sabato, sarà rappresentato dalla Imoco Conegliano, che martedì sera si era facilmente sbarazzata di Cuneo.


Contro le “collinari” per le ragazze di Stefano Lavarini una prestazione attenta e concentrata, con un buon spirito di gruppo che ha permesso ad ogni giocatrice di aiutare la compagna di volta in volta in difficoltà, così come si è rivelato utile un parziale turnover in cabina di regia fra Cambi e Battistoni come in banda fra Adams e Carcaces. Al tempo stesso positivo si è rivelato il supporto dell’attacco, andato a segno a turno con Chirichella, Bosetti, Danesi e Karakurt.


Igor in campo con Cambi alzatrice e Karakurt opposta; Chirichella e Danesi sono le centrali, Bosetti e Adams le bande con Fersino libero. Chieri prova subito a forzare il servizio trovando un paio di soluzioni in attacco che sorprendono la retroguardia novarese. Replicano Bosetti e Adams (5-4), ma le “collinarari” si dimostrano un osso duro fin dai primi scambi. La schiacciatrice americana conferma il suo buon momento con un muro che vale il primo break (10-8). La Igor tenta la fuga (14-10) e Bregoli ferma il gioco. Alla ripresa insiste Novara (17-13), il video check le dà ragione in tre circostanze (20-16 dopo un bell’attacco di Danesi). Sbaglia Weitzel, altro block azzurro e il set va in ghiacco un paio di infrazioni delle ospiti (25-19).


Seconda frazione all’insegna dell’equilibrio, poi Bosetti, un ace di Chirichella e tre punti consecutivi di Danesi (due muri) valgono il +4 (10-6 e time out chiesto dalla panchina di Chieri). La Fenera prova ad avvicinarsi (12-10) ma ci pensa ancora Adams a ristabilire le distanze prima di un’autentica bomba di Karakurt dai nove metri. Tornano pericolosamente sotto le ospiti, che impattano a quota 20. Battistoni rileva una comunque positiva Cambi e la Igor torna davanti grazie all’opposto turco (22-20). Set che sembrerebbe in discesa dopo un servizio vincente di Danesi (con l’aiuto del nastro), ma Chieri si arrende solo dopo il 25-23 di Karakurt.


Botta e risposta anche in apertura del terzo gioco (3-3 con Mazzaro che risponde a Chirichella). Un ace di Karakurt “saluta” l’arrivo (decisamente in ritardo…) dei tifosi ospiti, ma il momento è favorevole a Novara (9-5), con una nuova sospensione chiesta dalla panchina torinese. Danesi frena il tentativo di rimonta di Chieri (12-8), ma la Fenera non molla e questa volta è Lavarini a fermare il gioco. La Igor stringe i denti ma deve subire il sorpasso della Fenera (18-20 e 19-22). Carcaces, appena entrata, riaccende la speranza (23-24) ma Rozanski porta le squadre al quarto set (23-25).


L’esito della frazione precedente non abbatte la Igor, capace di affrontare con lo spirito giusto la ripresa del gioco (6-3). Chieri ci rpva ma poi sbanda e Chirichella colpisce (10-5). Karakurt mette a terra il pallone del +4 (14-10) ma ancora quelli più pesanti del 19-17 e poi del 21-20. Si prospetta un altro finale allo sprint (23-23). Chieri annulla due match point ma al terzo tentativo Bosetti mette a terra il pallone della vittoria (27-25).

Igor Gorgonzola Novara – Real Mutua Fenera Chieri 3-1
(25-19 / 25-23 / 23-25 / 27-25)
Igor:
Cambi 1, Adams 11, Bresciani, Giovannini ne, Battistoni, Fersino (L1), Bosetti C. 7, Chirichella 9, Danesi 12, Varela (L2) ne, Bonifacio ne, Carcaces 7, Ituma, Karakurt 28. All.: Lavarini.
Chieri: Cazaute 20, Morello, Rozanski 9, Bosio, Spirito (L1), Fini (L2) ne, Nervini, Grobelna 22, Villani 5, Butler 5, Storck 2, Mazzaro 6, Kone ne, Weitzel 1. All.: Bregoli.
Arbitri: Brancati di Città di Castello e Rossi di Sanremo.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni