Volley, la Igor ha presentato Danesi e Carcaces

Dopo l'elenco delle confermate la società novarese ha svelato le sue due nuove prime carte della stagione 2022-'23. Si tratta della centrale bresciana proveniente dalla Vero Volley Monza e del martello caraibico in arrivo dalla Vallefoglia

La location è stessa della precedente occasione, la “Locanda della Staffa” di Marano Ticino; i tempi sono stati però anticipati, fine maggio anziché agosto, anche perché molte giocatrici saranno impegnate ad affilare le armi in vista dei Mondiali. L’entusiasmo non è mancato, segnale evidente che la delusione per l’epilogo dell’ultimo campionato è già stato dimenticato. Nello sport come nella vita occorre voltare pagina in fretta e la voglia di fare bene c’é. In questa cornice la Igor Volley ha presentato ieri sera, giovedì 26 maggio, i suoi primi acquisti in vista della stagione 2022-’23, Anna Danesi e Kenia Carcaces.

Sono due nomi noti, che da tempo circolavano nell’ambiente. In particolare quello della centrale bresciana della Nazionale e della Vero Volley Monza Danesi, il cui “corteggiamento” da parte del club azzurro sarebbe iniziato addirittura da anni, per poi intensificarsi dallo scorso mese di febbraio. Lei però, da seria professionista, ha in ogni caso compiuto il suo dovere sino in fondo, contribuendo insieme alle sue compagne (ora ex) a superare proprio la Igor nella semifinale scudetto, prima di cedere nella serie conclusiva davanti allo strapotere di Conegliano.


«Ho sposato volentieri il progetto della Igor – ha detto la giocatrice – perché si tratta di una società ambiziosa come me. Adesso sono felice di aver accettato la proposta da parte del direttore generale Enrico Marchioni, con il quale ho raggiunto rapidamente l’accordo». Nata a Brescia il 20 aprile 1996, centrale di 196 centimetri, dopo un inizio di carriera tra Villa Cortese, le romane del Volleyrò Casal de’ Pazzi e il Club Italia, Anna Danesi ha disputato tre stagioni a Conegliano vincendo due scudetti, altrettante Supercoppe e una Coppa Italia. Nel 2019 il passaggio alla Vero Volley Monza con la quale ha contribuito quest’anno alla conquista della Coppa Cev e al raggiungimento – per la prima volta nella storia della società brianzola – della finale per il titolo.


Percorso diverso per la cubana Carcares, 36 anni compiuti lo scorso 23 gennaio, di ruolo schiacciatrice. Giunta in Italia nel 2018, dopo due stagioni a Casalmaggiore è passata a Perugia e nell’ultimo campionato ha portato la sua esperienza per la conquista della permanenza in A1 della “matricola” marchigiana Vallefoglia. Ed è proprio questa esperienza «nel campionato italiano – ha detto – che cercherò di mettere a disposizione della squadra, ringraziando prima di tutto il club per la fiducia che ha riposto in me».


Dopo gli interventi istituzionali da parte del sindaco Alessandro Canelli, dell’assessore allo Sport Ivan De Grandis, del presidente della Provincia Federico Binatti, dei rappresentanti dei principali sponsor e dei componenti dello staff dirigenziale a cominciare da Fabio Leonardi, suor Giovanna Saporiti, Enrico Marchioni ed Eraldo Pecetti, al tavolo si sono aggiunte la capitana Cristina Chirichella e la sua “vice” Caterina Bosetti con Sara Bonifacio. Un terzetto (destinato a diventare quartetto con Danesi) che ritroveremo per tutta l’estate con l’azzurro dell’Italia, in attesa di quello di Novara. Miglior viatico possibile, come ha precisato la centrale napoletana, «per ottenere quei successi che non abbiamo raggiunto quest’anno».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL