Volley, la Igor conferma il pronostico: 3-0 nel derby con Chieri

Come da pronostico la Igor si aggiudica il derby piemontese superando in tre set un coriaceo Chieri, che in alcuni momenti del match ha fatto soffrire le ragazze di Stefano Lavarini. Con molta pazienza, però, Novara è stata capace si superare un momento di difficoltà manifestatosi nella seconda frazione. Mossa azzeccata della panchina novarese l’ingresso in campo di Ilaria Battistoni. Gettata nella mischia per concedere ossigeno ad Hancock, la seconda palleggiatrice è stata in grado di disimpegnarsi molto bene e dare alla squadra maggior equilibrio tanto che il tecnico novarese ha preferito lasciarla in campo per quasi tutto il resto della partita. Una prestazione premiata alla fine con il titolo di Mvp.

Al via scelte obbligate per coach Lavarini, che propone un 6+1 iniziale con capitan Chirichella e Bonifacio al centro e in panchina l’ultima arrivata Tajé; per il resto la regìa è affidata ad Hancock con Smarzek opposto, Bosetti ed Herbots sono le bande e Sansonna il libero.

 

Smarzek e Bosetti (con un ace aiutato dal nastro) rompono subito gli indugi (4-1 e primo time out speso dalla panchina ospite). Chieri prova a replicare ma trova sulla sua strada Herbots e ancora Bosetti (9-5). Novara allunga, costringendo Bregoli a fermare nuovamente il gioco sul 12-6. La Reale Mutua rosicchia e riesce addirittura a impattare a quota 18. La Igor riesce nuovamente a mettere il naso davanti con Bosetti (22-20). Herbots conquista il set point, capitalizzato al primo tentativo con un muro di Smarzek per il 25-22 che chiude il primo set.

La seconda frazione si apre con una battuta vincente di Hancock, poi sono le “collinari” a prendere il sopravvento. Sul 4-9 Chieri la panchina novarese fa rifiatare Herbots per Daalderop e subito l’olandese “portafortuna” mette a terra un pallone. Con molta tenacia la Igor prova a risalire la china con Chirichella (14-16). Spazio anche per Battistoni e il sospirato aggancio arriva con Bosetti in due circostanze, ma Chieri trova ancora uno spunto favorevole (21-23). Bonifacio e Daalderop riprendono le torinesi a quota 23. Un’ingenuità a rete delle ospiti porta la Igor vicina al secondo gioco, chiuso però 26-24 dopo un ulteriore errore in attacco della Reale Mutua.

Cambio di campo ed è subito botta e risposta fra le due squadre, prolungato sino al primo break firmato dal duo Bosetti – Smarkez (11-9 Novara, con successivo tempo chiesto da Bregoli). Le torinesi tornano però in vantaggio, per essere riprese da Herbots. Il martello belga, tornata provvidenzialmente in campo al momento giusto, forma l’allungo (18-14). Rientra Hancock, ma sono di Smarzek i punti più pesanti. Ace di Populini per il 24-19, ma l’incontro si si chiude con un errore al servizio di Bosio (25-21).

Igor Gorgonzola Novara 3

Reale Mutua Fenera Chieri 0

(25-22 / 26-24 / 25-21)

Igor: Populini 1, Herbots 10, Napodano (L2) ne, Zanette ne, Battistoni, Bosetti C. 12, Chirichella 6, Sansonna (L1), Hancock 2, Bonifacio 7, Tajé ne, Washington ne, Smarzek 9, Daalderop 7. All.: Lavarini.

Chieri: Alhassan ne, Fini ne, Perinelli 8, Bosio 1, Frantti 15, Mayer, Gibertini (L2) ne, Grobelna 9, Villani 1, De Bortoli (L1), Laak, Mazzaro 12, Zambelli 6, Meijers ne. All.: Bregoli.

Arbitri: Simbari di Milano e Rossi di Sanremo.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: