[ditty_news_ticker id="138254"]

Volley, dopo la prima tappa della Nations league l’Italia ha ipotecato l’Olimpiade

Le azzurre hanno chiuso la trasferta in Turchia con un successo sulle padrone di casa. Per conquistare la Qualificazione al torneo di Parigi dovrebbero ora bastare due vittorie a Macao, dove ci saranno anche le giocatrici di Conegliano e Milano. Scende per ora a quattro il plotoncino delle atlete novaresi

Iniziato con lo stop contro la Polonia, il cammino della Nazionale di Julio Velasco alla Nations league si è poi fatto in discesa. Nelle tre gare successive della tappa turca ad Antalya sono infatti arrivati i successi sulla Germania (non scontato in partenza), sulla Bulgaria (decisamente più pronosticabile), ma soprattutto sabato sera quello sulle padrone di casa (nella foto FIPAV) guidate in campo dal duo Vargas – Karakurt e in panchina da Daniele Santarelli.


Un 3-1 che ha permesso all’Italia di ottenere punti preziosi nel ranking mondiale e di considerare quasi ipotecata la sua partecipazione al torneo olimpico di Parigi. Non è facile fare calcoli precisi, vista la complessità del meccanismo con il quale viene aggiornata questa speciale classifica, ma teoricamente alle azzurre dovrebbero bastare due vittorie nella “pool” in programma a Macao dal 28 maggio al 2 giugno e che le vedrà affrontare Francia, Repubblica Dominicana, Brasile e Cina.


Dopo il rientro nella giornata di ieri in Italia delle giocatrici che hanno partecipato a questa prima trasferta il commissario tecnico ha provveduto a diramare ulteriori convocazioni. Questa mattina, lunedì 20 maggio, si sono ritrovate al Centro “Pavesi” di Milano Monica De Gennaro, Sarah Fahr e Marina Lubian )Conegliano); Paola Egonu, Alessia Orro e Myriam Sylla (Milano); Sylvia Nwakalor (Toray Arrows) ed Elena Pietrini (Dinamo Kazan). Per la sola giornata di oggi si alleneranno con il gruppo anche Rebecca Piva, Benedetta Sartori e Martina Bracchi.


Da domani si aggiungeranno le prescelte da Velasco e dal suo staff fra le reduci della Turchia: Yasmina Akrari e Carlotta Cambi (Pinerolo); Ekaterina Antropova (Scandicci); Sara Bonifacio, Caterina Bosetti, Anna Danesi ed Elonora Ferino (Igor Novara); Alice Degradi (Vallefoglia); Stella Nervini (Bergamo); Ilaria Spirito (Chieri). In occasione della trasferta di Macao scende da cinque a quattro quindi il plotoncino di “novaresi”, con la momentanea esclusione, per questa trasferta in Asia, della palleggiatrice Francesca Bosio. La regista milanese, dopo essere partita titolare nella prima partita con la Polonia, ha poi dovuto lasciare spazio a Cambi (lei stessa tra l’altro ex Igor).

Difficile ipotizzare quali potranno poi essere le future e definitive scelte da parte del tecnico italo – argentino. Tutte e quattro le giocatrici della Igor per ora rimaste si sono ben disimpegnate quando sono state chiamate in causa, anche le la concorrenza si è decisamente fatta più agguerrita.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni