Volley, chiusa la post season regionale all’insegna della Issa dei record

La seconda formazione del club giallonero ha ottenuto la promozione in serie C femminile ottenendo, tra stagione regolare e playoff, ventitré successi in altrettanti match. Sfumata la salita in B2 per la Vega Rosaltiora Verbania, salvezza invece per la Igor Agil

E’ calato il sipario in questo weekend per i campionati regionali di volley, caratterizzati dalla straordinaria impresa della Hajro Tetti Issa Novara. La seconda formazione del club giallonero (nella foto), imitando in qualche modo quanto fatto dodici mesi fa dalle “sorelle maggiori” nell’allora torneo di C, hanno letteralmente dominato il torneo di serie D mettendo assieme qualcosa come 23 vittorie su altrettanti match disputati.


Dopo aver centrato il risultato pieno nel girone A nella regular season con 20 vittorie e concedendo unicamente 4 set alle avversarie, staccando di dieci lunghezze le torinesi di Almese, le ragazze di Simona Restuccia si sono ripetute nel mini raggruppamento a quattro dei playoff. Anche qui tre successi su tre, rifilando un 3-0 prima a Cervere, poi al Novi Ligure e infine alle valdostane del Fenusma.


Un’affermazione frutto non certo del caso. Già all’inizio della stagione si era intuito che la Hajro Tetti avrebbe potuto dire la sua visto che in occasione della Coppa Piemonte era stata l’unica compagine di serie D a staccare il “pass” per la seconda fase delle manifestazione: «Sapevamo di avere fra le mani un ottimo gruppo e la promozione era un nostro possibile traguardo – ha confermato infatti il d.s. della Issa, Luca Airoldi – certo, non fino a questo punto. Però la squadra nel suo insieme è stata decisamente brava nel saper superare tutti i momenti di difficoltà incontrati nel corso dell’annata. Ora lavoreremo per potenziare la squadra in vista della categoria superiore».


Gioia e lacrime intanto nella serie meritatamente conquistata dalla Hajro Tetti. Nei primo girone dei playoff di C è infatti svanito il sogno della Vega Rosaltiora Verbania di poter approdare nei campionati Nazionali. Le biancoblu di Fabrizio Balzano sono state infatti superate al tie-break dalla Lilliput Settimo (25-7, 23-25, 17-25, 25-14 e 15-13), chiudendo così al terzo posto con 9 punti le loro fatiche. A posteriori si può ora dire che anche un eventuale successo delle lacuali non sarebbe servito a nulla, visto il 3-0 ottenuto dal Rivarolo ad Almese, ma le ragazze della Rosaltirora (così come del resto le loro avversarie in questo ultimo turno) sono state brave, onorando il loro impegno sino alla fine.


Chi festeggia veramente è la terza squadra della Igor Volley, che superando nettamente in tre set il Vercelli ha mantenuto la prima posizione del terzo gironcino dei playout e con essa la salvezza. Missione dunque compiuta per le ragazze di Barbara Medici, che dopo una stagione di sofferenza (nel corso della quale ha avuto modo di disputare anche il campionato regionale Under 16, mentre il loro torneo di D si era chiuso al penultimo posto), possono ora festeggiare la permanenza in C, categoria che purtroppo devono abbandonare Omegna e Bellinzago.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL