Volley, capolavoro Igor: abbatte anche Police e sarà testa di serie

Nel segno del 3-1 la Igor supera in quattro set anche Police nella partita conclusiva della Pool E ottenendo così il primato del girone e diritto al ruolo di testa di serie in vista del sorteggio dei quarti di finale della Champions League. Una fase conclusiva della massima manifestazione continentale nel segno della pallavolo italiana, capace di piazzare fra le migliori otto formazioni europee tutte e quattro le nostre rappresentanti, oltre a Novara anche Conegliano, Busto Arsizio e Scandicci.

E’ stata una gara attenta e giudiziosa quella disputata dalle novaresi, capaci di contenere i pochi momenti di difficoltà, pigiando anzi sull’acceleratore e dimostrandosi in alcuni addirittura devastanti, soprattutto con una Daalderop dimostratasi nelle fasi conclusive del match la vera arma in più della squadra.

 

Novara in campo con Chirichella e Washington al centro e per il resto la solita formazione con Hancock in regia e Smarzek opposto; Bosetti ed Herbots in banda e Sansonna libero. Nonostante un Police decisamente determinato in difesa ma piuttosto impreciso in attacco la Igor trova quasi subito un break di vantaggio con un ace di Bosetti (5-2). L’ex Brakocevic tiene a galla le padrone di casa (12-11 Novara), ma le ragazze di Lavarini trovano a turno Washington e Smarzek, ma soprattutto punti pesanti di Chirichella che valgono il set point, chiuso al secondo tentativo da Herbots per il 25-19.

Nella seconda frazione la solita palla spinta di Bosetti blocca il tentativo di fuga delle padrone di casa (5-5). E Hancock? La regista americana spolvera un suo colpo in attacco e poi “buca” la ricezione di Police dai nove metri. Muro di Bosetti che vale un allungo e costringe la panchina di casa a fermare il gioco. Al rientro in campo la Igor paga la reazione delle avversarie che capovolgono la situazione. Dentro Zanette per una Smarzek affaticata, e Novara tenta di risalire, ma Police continua a difendere il +4 (12-16). La Igor ha un sussulto ma le blu di casa impattano 22-25.

Il terzo set vede la Igor inizialmente in difficoltà e un certo nervosismo che viene pagato anche con un cartellino giallo rimediato da coach Lavarini in seguito a un’azione contestata. La panchina novarese si gioca la carta Daalderop e l’impatto della giovane olandese sul match è più che positivo. Novara trova un break devastante passando da un 4-8 a un 13-8, margine che le consente di tornare andare sul 2-1 con un 25-18.

Quarto gioco in salita per la Igor, poi Novara innesta le marce alte andando a prendersi il successo 25-16 con un ace di Hancock, poi eletta Mvp.

Igor Gorgonzola Novara 3

Grupa Azoty Chemik Police 1

(25-19 / 22-25 / 25-18 / 25-16)

Igor: Populini, Herbots 2, Napodano (L2) ne, Zanette 1, Battistoni ne, Bosetti C., Chitrichella 11, Sansonna (L1), Hancock 8, Bonifacio ne, Tajé ne, Washington 16, Smarzek 10, Daalderop 13. All.: Lavarini.

Police: Grajber 6, Kowalwska 2, Kakolewska 9, Brakocevic 15, Baijens 1, Wasilewska 8, Lukasik 1, Strantzali 11, Maj Erwardt (L1), Zurawska (L2) ne, Baldyga, Kubacka ne. All.: Akbas.

Arbitri: Mezoffy (Ungheria) e Kaiser (Francia).

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *